Burger vegetali Kioene

Burger vegetali Kioene 2


Oggi pomeriggio stavo meditanto di preparare un dolce, sono seriamente combattuta tra i muffin al cacao e cocco e quelli di pasta margherita e mele.

Ho un miliardo di pirottini di carta da smerciare e sinceramente mi piace l’idea del muffin, è rotondo e cicciottoso ed è già porzionato e pronto per l’assaggio, una alternativa alle merendine confezionate per la colazione, o un semplice dessert da gustare a merenda.

Tutto questo solo per dirti che, aprendo il frigo per controllare se avevo delle uova a sufficienza, ho intravisto le confezioni di burger vegetale e ho pensato di renderti partecipe di questa leccornia vegetale.

Innanzitutto ti dico subito che io le ho trovate anche con il marchio Amore Verde in vari supermercati e discount, la confezione è abbastanza simile se non identica, il costo è di 1,90 € ma cambia il peso totale, che è di 160 gr anzichè 200 gr.

Questa versione invece l’ho trovata in mega sconto al supermercato Conad, pagate 1,69€ a confezione contro un prezzo, non promozionale, che si aggira intorno ai 2,50 €.

Inutile dire che mi sono tuffata a pesce nei frigoriferi e ne ho fatto grande scorta, tral’altro vista la scadenza non lontanissima (circa un mese), una buona parte la sto conservando in freezer e devo dire che sapore, consistenza e profumo vengono mantenuti abbondantemente, senza sprechi.

Questi burger si prestano a molte ricette, puoi usarli in un panino morbido con qualche fettina di pomodoro e della rucola per un hamburger senza carne, li puoi spezzettare a coltello grossolanamente e aggiungerci un po’ di farina di riso e del pomodoro per preparare un rapidissimo ragù vegetale, puoi cuocerli in forno e accompagnarli a dell’insalata o delle patate per un gustoso secondo, oppure scottarli in padella.

Io li mangio già da un po’ e devo dire che mi piacciono davvero molto, sono gustosi senza essere eccessivamente speziati, inoltre sono disponibili in più varianti, dimodochè tu possa scegliere di volta il volta un nuovo sapore:

  • burger ai semi di zucca e girasole (i semi di zucca e girasole sono interi, il che regala una croccantezza delicata, con tutto il sapore ricco dei semi)
  • burger ai carciofi e pomodori secchi (gusto corposo ma ben equilibrato, io non sono amante dei carciofi e devo dire che la ricetta è ben bilanciata, non si sente l’amaro tipico del carciofo che lascia invece spazio alla dolcezza dei pomodori secchi)
  • burger alle melanzane (il gusto intenso delle melanzane si sposa bene con la soia, senza però essere eccessivo o invadente)
  • mini burger agli spinaci (consigliati anche per i bimbi, a mio nipote piacciono molto, sono delle piccole polpettine di spinaci e verdure miste, hanno una consistenza più soffice e morbida del burger che li rende appetibilissimi)
  • mini burger al riso (vale il discorso della consistenza soffice come per quelli agli spinaci)

Devo dire che è stata una piacevole scoperta, innanzitutto per il costo contenuto, e se anche tu sei vegetariana o hai fatto almeno una volta un giro d’ispezione in qualche negozio biologico ti sarai di certo resa conto che questa scelta non è economicamente semplice da gestire, il sapore delizioso e la facile reperibilità sono stati poi il detonatore che ha fatto esplodere in me l’amore intenso per questo prodotto.

Anche mia madre, che consuma carne regolarmente, li mangia; li trova più facili da digerire inoltre, essendo a base di soia, sono un buon (seppur piccolino e non sufficiente da solo) supporto per tenere sotto controllo il colesterolo.

Sono una naturale fonte di proteine e non sono un cibo calorico da capogiro, parliamo di 229 kcal per 100 gr (pari a un burger o due mini burger), a seguire comunque ti lascio una foto dei valori nutrizionali dichiarati e degli ingredienti che compongono le due versioni in foto ovvero semi di zucca e girasole e pomodori con carciofi.

Dovendo darti una impressione spassionata e personale ti consiglierei senz’altro di fare una prova, io cerco di averne sempre una piccola scorta perchè li trovo veramente ottimi e, come molti altri prodotti specifici per una dieta vegetariana o vegana, sono praticamente già pronti e nella maggior parte dei casi è sufficiente solamente scaldarli, questi in particolare anche al microonde e credo sia una manna dal cielo poter risparmiare tempo se sei di corsa tra casa, famiglia, lavoro, figli oppure se non hai una gran passione per i fornelli, non è richiesta alcuna particolare abilità culinaria per accendere il forno o scaldare una padella, e a noi piace qualche volta evitare di fare fatica 🙂 .

Ecco le foto di ingredienti e valori nutrizionali, ovviamente controlla bene tutto, potrebbero essere contenuti ingredienti ai quali sei intollerante o allergica!

Ciao!

Francesca

 


Rispondi

2 commenti su “Burger vegetali Kioene

  • Burger vegetali Kioene Debora Angelini

    Pensa, io ho mangiato proprio qualche giorno fa i mini burger agli spinaci e quelli ai pomodori secchi e carciofi. Premettendo che non sono molto amante dei burger vegetali (preferisco di gran lunga prendere macinati veg o polpette per farci il sugo, o meglio ancora gli affettati ), ma devo dire che quelli agli spinaci mi sono piaciuti moltissimo, ho trovato stranamente un sapore non del tutto chimico. Al contrario di quelli ai pomodori secchi che invece non mi sono piaciuti quasi per nulla. Che poi non erano della kioene ma dell’altra sottomarca, ma credo siano le stesse identiche cose

    • Burger vegetali Kioene Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Si, credo siano gli stessi perché hanno i medesimi ingredienti solo che un marchio li fa da 200 gr l’altro da un po’ meno….
      I gusti sono vari, gli unici che non ho provato sono quelli al riso se non sbaglio, mentre quelli alla zucca li ho trovati ottimi con tutti i semini interi.
      Certo poi va a gusti, come per ogni cosa sono molto personali, ma il fatto di trovarli senza sforzo al supermercato e non dover rapinare una banca per comprarli mi piace davvero davvero tanto……