BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora

BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora 13


Shampoo per capelli con forfora e tendenze suicide, aggiungerei io….

Non è facile detestare un prodotto ancor prima di averlo messo in funzione una sola volta, ma, naturalmente, non posso esimermi dall’essere l’eccezione alla regola.L’odio profondo, insito nella mia mente rabbiosa al solo sguardo rivolto al satanico shampoo ha una motivazione immediata :

IMG_3782.JPG

MA PUOI, OH TU MALEFICO TAPPO, SFRACELLARTI ALLA PRIMA APERTURA, SENZA MANCO ESSERMI MAI CADUTO????

face4.jpgE’ chiaro che già non mi piaci…

Innanzitutto ti devo dire che questo prodotto l’ho pagato 3,95 €, si trova abbastanza facilmente in vari supermercati ed ipermercati (Coop, Alì e Alìper, Tosano), era da un po’ che mi incuriosiva e decisi un (brutto) giorno di portarlo a casa….

Esattamente come un fidanzato che sta con te solo perchè mangia gratis a casa tua, non riuscivo più a liberarmi di questo inaccettabile shampoo (con tutto il rispetto per i VERI shampoo…) e mi sono dovuta trascinare questo peso per tempo immemore.

foto_blog4

La confezione e l’etichetta fanno tanto cosmetici “di una volta”, il che potrebbe pure essere una cosa piacevole sulla scia vintage, ma ho come l’impressione che questo shampoo fosse davvero sugli scaffali dagli anni ’50….

La promessa che fa sfacciatamente l’etichetta è la seguente :

Grazie all’azione dell’achillea e dello zenzero si riducono il prurito e l’irritazione causati dall’eccesso di forfora. Non aggressivo, riequilibrante, rinforza il capello di lavaggio in lavaggio, donandogli brillantezza e corposità. Indicato per trattare sia la forfora secca che quella grassa“.

Queste sono promesse veramente inconsistenti, un po’ come se ti dicessi che io non sono magra perchè ho scelto, volutamente, la forma circolare oppure che non posso raggiungere il peso forma perchè sono “piena d’aria”.

Le classiche belle parole, infondate.

Non so se da queste prime righe hai avuto la lieve percezione di un delicato astio verso lo shampoo in questione, sbagli perchè è proprio ODIO.

La prima volta che l’ho usato (ci sono voluti un paio di giorni per farmi passare il nervosismo iniziale dovuto al tappo mannaggia a lui rotto….) ho subito pensato che in BioEcoNatura lavorino soltanto persone con raffreddore cronico.

Dico io ma, nessuno ha sentito che puzza terribile ha??

Zenzero….TI PIACEREBBE!!

Racchiude in se tutto l’aspro tanfo di un limone vagamente ammuffito, col carico di un odor di fieno dimenticato in stalla da millenni.

Non è molto persistente (questa sarebbe stata proprio pura cattiveria…) ma comunque per un po’ sui capelli si sente.

Passiamo ora all’applicazione (o ai tentativi di applicazione, per meglio definirli…).

Ogni persona che si sia affacciata al mondo eco-bio, sa che i detergenti di questo genere non hanno la stessa potenza schiumogena dei classici shampoo, il che è un bene sia per la nostra cute che evita aggressioni e violenze, sia per l’ambiente perchè vengono utilizzati ingredienti più facilmente degradabili e a basso impatto inquinante.

Generalmente dunque, gli shampoo vengono applicati con una più o meno importante diluizione.

Di mio, soprattutto se è un nuovo prodotto, faccio delle prove tutt’altro che scientifiche e definite tecnicamente “ad occhio”, partò cioè dal prodotto puro e lo diluisco successivamente, se necessario, in misura sempre maggiore.

Usare questo shampoo puro?

NON FATELO A CASA.

Non riuscivo più a muovere le dita in testa, i capelli si erano aggrovigliati in un unico ammasso roccioso della durezza di una parete di cemento armato, anche aggiungendo acqua mi è stato impossibile “amalgamare” in qualche modo sta specie di stucco e lavarmi i capelli con un po’ di massaggio.

Li ho sciacquati subito perchè temevo che mi si staccassero in tronco a mò di parrucca, la sensazione era proprio quella di essermi lavata con un flacone intero di colla vinilica.

Come se ciò non fosse già abbastanza terribile di suo, ho dovuto utilizzare quasi due damigiane di balsamo, e nonostante questo comunque ho patito le pene dell’inferno per riuscire a rastrellarmi i capelli (non ci provare neanche ad avvicinarti ai capelli con un pettine che non abbia almeno 35 cm di distanza da un dente all’altro….).

E vogliamo parlare dell’effetto SGNEEEEKKKK? Credimi se scegli di usare un flacone di Mastro Lindo lo sentirai di meno, inoltre spenderai pure poco e avrai la possibilità di selezionare la fragranza che preferisci….

Non solo lo senti forte e chiaro quando ti sciacqui i capelli e proverai la sensazione di averli di ceramica orribilmente sgrassati, ma sentirai uno sgneeek ad ogni passata di pettine, dalle radici alle punte (sgggggggggggnnnnnnnnnnneeeeeeeeeeeeekkkk in base alla lunghezza), ti assicuro che l’effetto che otterrai sarà quello di sembrare una porta cigolante di una casa abbandonata in mezzo al bosco, di notte, con la nebbia in un film dell’orrore….

Ma questo non è ANCORA abbastanza!

Il giorno dopo il lavaggio i capelli sono spaventevolissimevolmente untuosi e grondanti di grasso, peggio d’averli acconciati con strutto e cotechino.

Si, io non ho mai capelli soffici e stupendi per giorni e giorni, non ho mai nascosto di avere problemi di cute grassa, problematica e talvolta pruriginosa ma una tale situazione non mi era veramente mai capitato di vederla.

E ti assicuro che le cose non migliorano diluendo il prodotto (tral’altro la consistenza è una sorta di gel giallino-pallidino-malatino liquidissima quindi occhio a capovolgere con noncuranza il flacone…) perchè l’effetto grasso colante è sempre lì, fiero e felice senza peraltro essere di conforto alla mia cute tendenzialmente squamosa, che nel periodo di utilizzo ha dato il peggio di se.

Non credo serva che aggiunga altro, hodetestato oltre misura questo shampoo perchè :

  • costa esageratamente tanto per ciò che offre,
  • ha un odore pessimo (potrei soprassedere su questo particolare, se avessi ottenuto qualche risultato apprezzabile…),
  • aggroviglia i capelli e li incolla impedendo un massaggio umano e lavante,
  • l’effetto rebound è terrificante ed ingrassa i capelli senza ritegno,
  • non solo non aiuta a combattere la forfora ed il prurito ma riesce addirittura ad aumentarli.

E poi sto sgneeeek assassino non mi piace su uno shampoo, i capelli grassi non li puoi trattare con questa violenza, è inevitabile che poi loro si difendano come possono.

Se   Mastro Lingo NON ha i capelli non può essere un caso, e lui dell’effetto sgnek ne ha fatto un vanto sin dagli anni ’80…..

Ti lascio qui sotto l’INCI, qualora decidessi a tuo rischio e pericolo di fare un tentativo con questo shampoo, è bello vivere in un mondo tanto variegato e potresti addirittura trovarti bene (ma su questa ultima parte, francamente, nutro dei dubbi…).

Aqua, sodium lauryl glucose carboxylate, lauryl glucoside, cocamidopropyl betaine, prunus amygdalus dulcis oil, glycerin, achillea millefolium extract, zingiber officinalis root extract, piroctoneolamine, olea europaea fruit oil, tocopherol, dehydroacetic acid, benzyl alcohol, potassium sorbate, sodium benzoate, citric acid, parfum.

A dirla tutta stiamo comunque parlando di un prodotto Italiano, disciplinato ICEA per l’eco bio cosmesi, e visto così l’INCI non mi è sembrato per niente male, contiene anche olio di mandorle, glicerina, achillea, zenzero, il famoso piroctone olamine che dovrebbe contrastare la forfora, olio d’oliva, si insomma tanta roba buona!

Però no, per me è e rimane “vade retro satana” al 10.000%.

La linea BioEcoNatura comprende anche creme, detergenti viso e idratanti corpo, saranno anche quelli un po’ tristi come questo shampoo? Tu li hai mai provati, o puoi smentire il mio personale pensiero poco felice sullo shampoo?

A presto,

Francesca


Rispondi

13 commenti su “BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora

  • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora stravagaria

    Mi spiace per i tuoi capelli ma io mi son fatta quattro risate… non altrettanto i produttori credo ma se non altro hanno molto su cui riflettere. 😀

    • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      È incredibile eppure io uso i loro deodoranti bio e li trovo veramente ottimi, durevoli e ben profumati, perciò sono andata quasi a colpo sicuro conoscendo il marchio….
      Spero in una rivalutazione migliorativa perché è stato proprio un flop!

  • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Althaira

    “Se Mastro Lindo non ha i capelli ci sarà un perchè” ahahah mia cara, mi fai morire! Purtroppo sperimentando incappiamo tutti in un prodotto “vade retro”…il mio caso è stato con gli shampoo Alkemilla (cedro e finocchio full e campioncini degli altri) che mi facevano un effetto RASTA assicurato >_< e niente, a metà confezione mi sono arresa e l'ho riciclato come bagno schiuma… una delusione….ti sono vicina in questo momento difficile! 🙂 *hug*

    • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Wow grazie, sapere di non essere sola in questa battaglia al “dimentica prodotto orrido” mi sostiene e rassicura davvero molto!
      Sarà per vanità, curiosità o chissà che cosa, a me piace fare dei tentativi quando trovo dei prodotti che si presentano come valide alternative, e ci sta che non tutte siano valide davvero ma stavolta lo shampoo ha superato ogni limite…
      Se ti presenti col tappo rotto, hai già sbagliato.
      Se mi ungi come una patata fritta di terza scelta, sai già che non potrò che detestarti.
      XD
      Spero in un futuro di etichette più sincere!!!!!!

  • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora biocometiamo

    Ok, direi che l’opinione riguardo questo shampoo è più che chiara. xD Io ho avuto un’esperienza ugualmente deludente con quello di Biofficina Toscana e purtroppo non si può fare, né dire nulla, per redimere prodotti così inefficaci.

    • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      E’ triste ma è la verità….non ti dico le espressioni da “bimba che non vuole mangiare la verdura” che mi si dipingevano in volto quando mi avvicinavo alla vasca e lo vedevo, sapendo che ogni tanto lo dovevo usare per forza, solo per pura coscienza anti-spreco….

      • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora biocometiamo

        Immagino! Comunque puoi riciclare eventuali shampoo che ne non ti piacciono come sapone per i pennelli da trucco. Così non diventi pazza dietro ai nodi. 😘

        • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Sono riuscita (non so davvero come…) a finire questo shampoo qualche settimana fa, meno male che mi è capitato in combo con il balsamo genera da 500ml e quindi ho potuto (dovuto) abbondare con i trattamenti post lavaggio….capita che ci siano shampoo eco-bio che non sono particolarmente condizionanti ma con questo temevo di perdere il pettine negli anfratti chiomati…e che ho i capelli lisci, non so immaginare cosa sarebbe successo coi ricci…..

          • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora biocometiamo

            Io le erbette ayurvediche che compongono questo shampoo le uso sotto forma di polvere (pappetta con l’aggiunta di acqua) e mi trovo bene. Ci vuole solo
            un pomeriggio libero quando devi applicare il tutto, però! 😂

  • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Luca

    E pensare che mi volevo comprare questo shampoo… Scherzo… Ho riso dall’inizio alla fine… sei un portento di simpatia ed umorismo, Francesca! Complimenti!!! <3
    Buon pomeriggio

    Luca

    • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Grazie, sei sempre incredibilmente gentile!
      Mi piace pensare che questo spazio sia un calderone di opinioni “pure”, senza troppi tecnicismi, influenze o pubblicità, sto shampoo è stato un buco nell’acqua e a quanto pare ho reso ampiamente l’idea 😀
      Felice pomeriggio anche a te!

      • BioEcoNatura shampoo per capelli con forfora Luca

        Mi piace lo spazio che hai creato; lasci lo spazio alle notizie serie, ma mettendoci quell’allegria che ti contraddistingue, e che apprezzo molto! 🙂