Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica

Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica 16


La capacità di decontestualizzare insita in mio padre è qualcosa che, a parer mio, dovrebbe essere studiata da qualche centro di ricerca scientifica.

Un giorno, dal nulla, mentre si stava facendo un caffè, se ne uscì con la seguente testuale frase :

“……E poi tu, eh si tu e le tue cose naturali! Che non funzionano e non lavano per niente….”

” Ma parli con me? Che vuol dire sta cosa? Quand’è che ti ho dato qualcosa per lavarti, senza che funzionasse? Non capisco….”

face6

Capii solo più tardi che lui, il padre, avendo scelto per motivi sconosciuti di farsi la doccia con gli occhi perennemente chiusi, allungando una mano prese un tubo di balsamo (non quello da discount 1 litro/1 €, ovviamente…….) e con quello si fece la doccia, capelli compresi.

I capelli a dirla tutta erano di un soffice e vaporoso invidiabile, ma è chiaro che lavarsi il corpo col balsamo avendo l’abitudine schiumosa del doccia schiuma, non è facile da accettare.

Ecco percchè da quel giorno mi preoccupo di lasciare in doccia solo ed esclusivamente prodotti universali schiumosi, in maniera tale da evitare a distanza di non si sa quanti giorni, lamentele varie ed eventuali.

In genere non sono una persona che spende i capitali per i detergenti, specie quelli da doccia che si usano spesso e non hanno particolari qualità da farmi scegliere di investire in qualcuno di loro, ma questo non significa neanche che io mi faccia la doccia col detersivo della lavatrice solo perchè profuma di marsiglia ed è in formato 2 litri…..

Sicchè oggi ti vorrei parlare di due diversi prodotti, e partirò da quello (forse) meno noto ovvero il bagno doccia armonia di Bio Lab Q.

Bio Lab Q è la linea certificata bio del marchio Qualikos, azienda Italiana situata a Poggibonsi (SI).

I prodotti sono certificati da AIAB per l’eco bio cosmesi, inoltre hanno aderito allo standard LAV contro i test su animali.

Nelle formulazioni l’azienda mette in campo tutta l’esperienza della natura, mettendola a servizio delle esigenze quotidiane con la sua efficacia e delicatezza, selezionando materie prime biologiche e controllate, di alta qualità ed omettendo tutti gli ingredienti potenzialmente dannosi ed inquinanti come  :

  • PEG
  • parabeni
  • petrolati e paraffina
  • SLS/SLES
  • siliconi
  • coloranti artificiali
  • solventi chimici

Devo dire che la premessa aziendale mi piace, inoltre stiamo parlando di un prodotto dall’abbondante formato, 500 ml, che ho pagato 2,30 € all’ipermercato Tosano, è decisamente economico soprattutto considerando che sulla spugna te ne basta davvero poco per ottenere una schiuma ricca e morbida.

La profumazione l’ho trovata da subito paradisiaca (ebbene si, sono una di quelle persone che apre i tappi per annusare,ma poi li richiude per bene senza lasciare impronte…..NON MI PRENDERETE MAI muhahahahah) è un misto che trovo sensualissimo, con note fiorite di gelsomino e calendula, stemperate da altre più dolci ed avvolgenti che però non vanno a coprire la freschezza fiorita di testa, LO ADORO!

Ma non preoccuparti, ci sono altre fragranze disponibili qualora questa non fosse di tuo gradimento, una sicuramente ha delle note più maschili e balsamiche (non ricordo come si chiama), un’altra ancora ha una profumazione fiorita ma con forti note muschiate (e pure questa non mi ricordo come si chiama), forse ce n’è anche una terza ma al momento ho un vuoto totale sulla sua esistenza e relativo profumo.

Ha un ottimo potere detergente sulla pelle risultando comunque delicato (a conferma di questa affermazione ti posso riportare l’opinione del mio nipotino che dopo essersi fatto il bagnetto con questo prodotto mi ha detto : “zia, meno male che l’hai comprato, questo profumo è delizioso e guarda quanta schiumaaaaaaaa” ).

La cosa piacevole, e tutt’altro che scontata con i detergenti corpo, è che questo bagno-doccia non secca affatto la pelle, tant’è che per quanto mi riguarda, nel pieno dell’estate mi salva anche dal dovermi spalmare di crema dopo la doccia.

Qui ti riporto l’INCI :

Aqua, cocamidopropyl betaine, sodium chloride, sodium cocoyl sarcosinate, cocamidopropyl hydroxysultaine, glycerin, avena sativa bran extract*, calendula officinalis flower extract*, chamomilla recutita extract*, achillea millefolium extract*, sorbitol, benzyl alcohol, parfum, lactic acid, sodium benzoate, potassium sorbate, sodium olivamphoacetate. (*= da agricoltura biologica)

Riguardo invece il bagnoschiuma delicato con olio di argan Omnia Botanica, penso ci sia poco da aggiungere visto che in rete ci sono stramilamilioni di recensioni.

E adesso, più una .

Omnia Botanica fa parte dei marchi distribuiti da Paglieri Sell System, azienda che dal 1985 ha creduto nella forza commerciale dei prodotti di cosmesi e cura del corpo, forte peraltro di una esperienza che, già allora, era da considerarsi centenaria grazie alle precedenti intuizioni familiari che hanno permesso lungimiranti acquisizioni ed innovative proposte.

Paglieri Sell System è una azienda Italiana con sede in provincia di Alessandria, ma scorrendo un po’ nel loro sito per recuperare qualche informazione, ho notato la dicitura Fallimento Paglieri Sell System s.p.a. in Esercizio Provvisorio il che significa, in parole di una povertà assoluta, che per evitare il tracollo completo dell’azienda, viene concessa una proroga sull’esecuzione dell’oggetto sociale, dimodochè si possa evitare una eccesiva svalutazione, il ricorso a licenziamenti di massa, alla perdita di realtà storiche posizionate in maniera stabile sul mercato nazionale e internazionale e, invece, favorire l’interesse di nuovi investitori che possano supportare la rinascita di tali aziende.

Ora, le cose sono due, o tutte le blogger e vlogger del creato hanno domandato prodotti gratis per recensirli e quindi, con le vendite a zero, la Paglieri mi è fallita, oppure è stata colpa mia che non avevo mai acquistato in vita questo bagnoschiuma.

E scusami Paglieri se è così, ma io 5 € per un bagnoschiuma non li spendo proprio…Infatti ho acquistato questo flacone da 500 ml in offerta al Tigotà a 2,90€, che già è un prezzo più ragionevole per me e il mio portafogli.

E’ un ottimo prodotto, su questo non ho davvero nulla da obiettare, ha una consistenza fluida e piacevole che, sempre utilizzando una spugna, riesce a regalare una schiuma corposa che detergere la pelle in maniera decisa facendo però agire in contemporanea tutti i suoi attivi vegetali, regalando una pelle morbida, idratata e delicatamente profumata.

Si perchè il profumo anche in questo caso è proprio “tanta roba”, la versione all’olio di argan ha una fragranza vellutata, dolce e legnosa con delle note fruttate che un po’ mi ricordano le pere mature e che, nel complesso, creano un profumo a mio giudizio equilibrato e veramente fantastico.

E visto che siamo di tante diverse idee e nessuna è più giusta della altre in fatto di gusti personali, si, ci sono altre profumazioni!

Se non dico fesserie (e non lo escludo….) dovrebbero essere 3 le referenze che puoi trovare tra gli scaffali : escludendo quella all’argan di cui ti ho parlato qui, è disponibile una versione alla rosa mosqueta (fantabulosa, l’ho sniffata in negozio ed è proprio come annusare un cespuglio di rose selvatiche, fragranti ed intense) ed una versione alla mandorla ( serve che te lo dica che anche lei è stata sniffata? OVVIAMENTE! anche in questo caso si sono impegnati davvero con la fragranza, il profumo è delizioso, biscotti al marzapane puro ma senza calorie….).

E qui ti riporto come sempre l’INCI:

aqua, sodium coceth sulfate, sodium chloride, parfum, cocamidopropyl betaine, glycerin, aloe barbadensis leaf extract, chamomilla recutita flower water, argania spinosa kernel oil, polisorbate 20, disodium EDTA, phenoxyethanol, potassium sorbate, sodium benzoate, ethylhexylglycerin, citric acid, linalool.

In passato, parlando di alcune saponette, ti ho detto qual’è l’opinione che ho del più o meno discusso EDTA, non si trova in moltissimi dei prodotti che popolano casa mia (ad oggi credo siano, compreso questo, 2), sicchè dopo opportuna, seppur ovviamente non tecnica, informazione in merito, ho deciso che può essere passabile per quanto riguarda me.

E’ evidente poi che le scelte finali le fai tu quando sei con un prodotto in mano e devi scegliere se merita la tua attenzione o meno.

Se devo essere sincera, non credo che ricomprerò il bagnoschiuma Omnia specie a prezzo pieno, trovo che il rapporto qualità-quantità-prezzo sia decisamente migliore per il cilindrico Bio Lab Q.

E il tuo bagno-doccia-schiuma preferito qual’è?

Il bagno è rilassante e fichissimo ma si consuma un botto di acqua, dopo ogni bagno dovresti ricordare di recuperare con una doccia in compagnia, condividere acqua e schiuma aiuta a socializzare e si risparmia molta acqua, oh mica vorrai stordire ancor di più il pianeta, no?

Pensa positivo, avere qualcuno che ti insapona la schiena, finalmente ti libera dall’utilizzare la spazzola perchè ammettilo, alla fine per quanto ti impegni riesci sempre e solo a lavarti una X sulla schiena, la riga da destra e la riga incrociata da sinistra, niente più.

Salva anche tu una schiena e condividi una doccia! 😀

Ciao,

Francesca


Rispondi

16 commenti su “Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica

  • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Fefy

    Mi piacciono quelli superidratanti, odio la sensazione di pelle che tira!
    I miei preferiti sono gli olio doccia di Yves Rocher e L’Occitane, e le shower foam. Come fosse schiuma da barba, ma che lava! Il primo amore è stato Rituals, che però in Italia ha chiuso. In questo periodo c’è Lidl che ne ha sfornate 3 profumazioni a 1.99 l’una!

    • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Quando si dice capitare a fagiolo!
      Sto proprio provando le mousse lavanti di lidl!!
      Concordo sull’orrore della pelle che tira dopo la doccia, usando un po’ d’olio di mandorle sulla spugna insieme al docciashiuma riesco a salvare capra e cavoli per fortuna altrimenti sarebbero improperi ad ogni lavaggio….

  • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica biocometiamo

    Padri che non leggono le etichette dei prodotti in doccia = fonte di ilarità generale dalle Alpi alla Sicilia. 😂😂

    Il mio bagnodoccia preferito al momento non è tecnicamente un bagnodoccia, bensì un gommage tutto fare. Quello della Weleda alla betulla. Amo alla follia anche lo scrub/pasta lavante il Mare Addosso di Volga Cosmetici.

    • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Ho sentito buone recensioni sui prodotti il mare addosso, se lo promuovi anche tu diciamo che mi fido di più della tua oggettività!
      In quanto a mio padre, non so che dire l’altra giorno si lamentava del bruciore post rasatura e ho scoperto che si metteva il profumo come dopobarba 😐

      • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica biocometiamo

        Assolutamente! Ho scritto una recensione riguardo Il Mare Addosso e anche adesso, a distanza di mesi, sono della stessa opinione. 😃

        Hahah, fantastico tuo padre! Quando si dice “dopobarba SENZA alcol”, eh? 😂😂

  • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Romeo

    Io uso i prodotti I Provenzali .. perchè non sono testati sugli animali e sono fatti da cosmetici naturali. Il bagno doccia armonia di Bio Lab Q invece non lo conosco, l’altro sì. … Invece il bagno non lo faccio quasi mai (detto così sembro zozzo), una o al max due volte l’anno perchè è rilassante, faccio sempre la doccia perchè veloce, più igienica e spreco meno acqua 😉 grazie Ro

    • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Anche io uso I Provenzali! Hanno una linea per la doccia con delle profumazioni veramente ben fatte, però visto che ho trovato sto silos di docciaschiuma Bio Lab che costava pure meno, non ho potuto esimermi dal depositarlo sul carrello….
      D’accordissimo con il preferire la doccia al bagno, sicuramente per lo spreco d’acqua ma nel mio caso anche e soprattutto perchè il mio metro e 80 di morbidezza non ci sta nella vasca, o mi smonto le gambe in perfetto stile barbie o devo scegliere la doccia; in genere scelgo sempre la doccia perchè vedermi con le gambe fuori è una immagine tremenda, sembro un tonno infilato su un secchio troppo piccolo 🙁

      • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Romeo

        Ammazza sei alta …. alcune mie amiche ti taglierebbero volentieri dei centimetri per essere alte come te. Stai attenta 😉 Io poi in genere non amo molto le profumazioni troppo dolci, mi piace ad esempio the verde … e devo dire comunque che sono ottimi.

        • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Si, in effetti “sono tanta” ma come per ogni cosa ci sono lati positivi e negativi….come le dannate maniche dei maglioni sempre corte 😐 mannaggia a loro….
          The verde è davvero una delle fragranze che, insieme a marsiglia, mi piace di più perchè hanno quel non so che di fresco ed estivo che mi piace sentirmi addosso, sono d’accordo nel promuovere profumazioni e prodotti 🙂

  • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Althaira

    Ahahah neanche mio padre è capace di farsi la doccia!
    Io di oramai uso come bagnoschiuma i vecchi shampoo che mi hanno delusa ç_ç o saponi che devo smaltire! L’unico che ho provato davvero economico l’ho pagato 2,50 circa della marca Natura Bella (in realtà ho scoperto che ha un sacco di nomi diversi)!
    Io più di 5 euro per un bagnoschiuma non li spenderei (solo in casi eccezionali)! Omnia Botanica non mi ha mai ispirato, sembra che abbia fatto bene 😉 😉

    • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Concordo, un prodotto “a risciacquo” deve essere veramente fatto di lacrime di unicorno per meritare certi prezzi….
      A volte si fa pressante in me l’idea che alcuni ci lucrino oltre modo sui prodotti cosiddetti “naturali” – “bio” – “senza qualcosa”, e subito mi viene in mente l’incoerenza di queste persone che anzichè far del bene all’ambiente vanno ad incrementare i poveretti che devono per forza lavarsi con lo svelto perchè, anche loro, 5 € col cavolo che li spendono per un bagnoschiuma….

      • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Althaira

        E per fortuna che ci sei tu a recensire e a smontare questi individui! Questi che vogliono cavalcare la cresta dell’onda del bio senza rendersi conto che non è solo una moda e che se devi formulare dei prodotti con buon inci lo devi fare con la testa… a volte mi sembra che scelgano a caso degli ingredienti con i pallini verdi sul biodizionario solo per vendere XD

        • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Si hai ragione, pienamente, riempire le etichette di promesse su siliconi e parabeni e poi magari inquinare come dei luridi per produrre…..
          Non lo capisco!
          Ci sono aziende che hanno una filosofia bio intelligente con prezzi onesti e poi i solito furbi

  • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica thesillinessblog

    Ecco ad esempio questa linea di Qualikos non l’avevo mai vista prima, peccato perché i prezzi mi sembrano molto più bassi! Però c’è un Tosano non molto distante quindi prima o poi farò un salto 😉

    • Bagnodoccia a confronto : Bio Lab Q VS Omnia Botanica Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Io credo che cambino le etichette ma gira che ti rigira alla fine i prodotti sono quelli, e si hai ragione sul prezzo sono veramente convenienti…
      Se li trovi, vale la pena concedergli un’opportunità 😉