La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle)

La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) 67


Francesca : Ah mamma, ho preso un blush.

Madre : Ecco. Ma per forza! Con tutti i batteri che ci sono in giro, avrai toccato qualcosa.

Francesca : 😐 ehhhhm sarebbe un trucco mamma, da mettere sulle guance…….

Madre : Ah si? Beh, tu lavati lo stesso le mani, non si sa mai.

Definito che ho appreso la mia sbalorditiva competenza nel make up da mia madre, ti comunico che oggi ti parlerò di due blush : uno in crema e l’altro in versione polvere compatta.

Entrambi sono del marchio Vegàle quindi fondono la filosofia vegana con il trucco minerale (in passato ti ho raccontato della mia esperienza coi rossetti, STRUCA EL BOTON QUA se desideri rileggere l’articolo) e si possono acquistare, al momento, esclusivamente qui.

In un momento di euforia ho acquistato non uno ma ben due blush, ignara, ma completamente ignara, di come, quando e perchè si usassero; hai presente quei momenti in cui decidi che è ora di fare qualcosa di diverso? Ecco, tra tutto quello che potevo scegliere io, sono cascata a comprare due scatolette per arrossarmi le guance.

In realtà a me basta la febbre o qualche complimento per avere le gote più rosee, perchè sì, sono una persona timida e sensibile.

Ma era in offerta (il blush, non la febbre, quella non l’avrei comprata…), sicchè con poco sono riuscita a darmi una vaga parvenza di pseudo-professionalità in campo make up.

A prezzo pieno costano entrambi 6,90 € per 3,5 gr di prodotto, partendo da zero li ho presi entrambi perchè, ovviamente, ignoravo del tutto le differenze di uso/resa che potevano avere le due formule.

Forse lo ignoro ancora, ma di questo parleremo più avanti, forse mai.

La versione polvere compatta ha un colore delizioso (nr. 03 “regina di cuori”), un bel rosa fragola intenso riscaldato da scintille dorate, direi un duochrome rosa/violetto molto luminoso ma anche naturale.

Ovviamente dalle foto non si vede un tubo di niente, porta pazienza e usa un po’ di fantasia.

Per ottenere quella “macchia di colore” sulla mano ne ho usata una quantità piuttosto imponente, perciò non farti impressionare dal colore carico e ricco, è molto molto modulabile, inoltre si stende e si sfuma con facilità evitando così il temuto effetto “appena uscita dall’osteria con assaggi gratuiti fino ad esaurimento scorte“.

Sulla tenuta, beh qui casco veramente male, essendo il primo blush che provo non ho dei termini di paragone mediamente seri per poterti dire come si comporta, diciamo che se non sei me, può durare tranquillamente anche tutto il giorno.

Se invece sei un tipo che, come me, prima si gratta l’occhio con la grazia di un tricheco appena sveglio e poi pensa tra sè “porca….avevo il mascara!”, allora diciamo che potresti avere bisogno di qualche ritocchino durante la giornata.

La cosa bella dei pigmenti che contiene questo prodotto, è che non si possono definire glitter, non come quelli degli ombretti almeno, sono quasi impercettibili ma con la luce danno il meglio, regalando una luminosità discreta ed elegante, non tipo palla da discoteca anni ’70.

Anche in questo caso, come per i rossetti, la confezione è in cartoncino liscio, ad eccezione della parte superiore del tappo che è in plastica trasparente, per meglio farti individuare il colore (se ne hai più di uno o hai acquistato anche degli ombretti del marchio).

Ah! Quasi mi dimentico caspita, ha un profumino spaziale che mi ricorda lo zucchero filato e le frittelle, però non è una fragranza invadente tant’è che una volta applicato svanisce quasi subito.

L’inci lo devo prendere in prestito dal sito perchè nella confezione non è riportato:

Mica, Zea mays starch*, Oriza sativa powder*, parfum, zinc stearate, squalane, octyldodecanol, tocopherol, lauroyl lysine, Oenothera biennis oil*, kaolin, Rosa canina fruit oil*, Adansonia digitata seed oil* (*= da agricoltura biologica)

Può contenere [+/-]: CI 77891 (titamnium dioxide), CI 77491 (iron oxides), CI 77499 (iron oxides), CI 77007 (ultramarines), CI 77742 (manganese violet)

 E’ a base di mica, amido di mais (Zea mays starch) e amido di riso (Oriza sativa powder) inoltre contiene vitamina E (tocopherol), olio di enotera (Oenothera biennis oil), di rosa canina (Rosa canina fruit oil) e di baobab (Adansonia digitata seed oil).

Personalmente posso dire che mi è piaciuto come prodotto, benchè non sia esattamente uno dei miei “senza potrei schiattare ancora prima di finire la fras…”.

La versione cremosa, invece, è destinata sia all’uso come blush che sulle labbra come rossetto.

In verità io l’avrei preso più come rossetto che blush, ma l’effetto sulle labbra è davvero poco piacevole : la texture si raggruppa al centro delle labbra in maniera abbastanza antiestetica, inoltre il colore è un rosa molto molto chiaro che davvero non fa per me.

IMG_6419.JPG

Visto l’effetto sulle labbra ho subito pensato “mamma mia, chissà che ciofeca orrenda sarà come blush”, invece, come al solito, sono stata puntualmente smentita quando ho fatto un tentativo swatchando sulla mano, qui sotto puoi vedere il risultato.

IMG_7724.JPG

Si sfuma davvero bene come puoi vedere, basta saper modulare la quantità e non prelevarne troppo; a tal proposito ti consiglio di selezionare la modalità di applicazione che più ti aggrada, io sono solita usare uno dei 10 pennelli naturali ed eco-bio che sono saldamente appesi al termine delle mie falangi.

Rispetto al precedente, questo colore (nr. 01 “Peace”) è più un rosa beige e non contiene i micro-lustrini-glitterini che erano incorporati nell’altro, ma non si può dire neanche che garantisca un effetto totalmente mat perchè è pur sempre una crema.

Circa la durata, per quanto possa valere il mio parere decisamente impreparato, ho notato che è maggiore rispetto alla polvere e, nonostante la mia pelle mista, non mi ha creato lucidità, penso possa essere un buon alleato anche per le pelli mature visto che si stende bene, senza rischiare di “rigare” come potrebbe succedere con la polvere (almeno così mi pare d’aver capito, per un attimo voglio provare l’ebrezza di essere vagamente esperta pure io!).

Sul campo profumazione, nonostante verso la fine dell’inci ci sia un “parfum”, devo dire che non è piacevole e dolce come l’altro, è una fragranza abbastanza neutra che ricorda proprio “i cosmetici”, senza note che si riconoscono particolarmente, o volendo proprio essere pignoli forse si percepiscono i mix di burri e oli.

Come sempre vado a copia-incollare l’INCI dal sito perchè la scatolina è piccola e non ha una confezione ulteriore dove sia riportata la lista INCI (e direi che a me questo piace, la scatolina l’avrei buttata senza ritegno nella raccolta carta).

Ricinus communis seed oil*, caprylic/capric trigliceride**, Prunus armeniaca kernel extract, silica, mica, Copernicia cerifera cera*, oleic/linoleic/linolenic polyglycerides, crambe abyssinica seed oil phytosterol esters, hydroxystearic/linolenic/oleic polyglycerides, hydrogenated olive oil stearyl esters**, tocopherol, parfum, Oenotera biennis oil*, Rosa canina fruit oil*, Adansonia digitata seed oil*, Butyrospermum parkii butter*, limonene, citronellol, geraniol. (*= da agricoltura biologica) (**= trasformato a partire da ingredienti biologici)

Può contenere [+/-]: CI 77891 (titanium dioxide), CI 77491 (iron oxides), CI 77492 (iron oxides), CI 77499 (iron oxides), CI 7707 (ultramarines), CI 77742 (manganese violet).

La formulazione in questo caso è più ricca essendo a base di olio di ricino (Ricinus communis seed oil), albicocca (Prunus armeniaca kernel extract), cera carnauba (Copernicia cerifera cera), olio di abissinia (crambe abyssinica seed oil phytosterol esters) e olio di oliva (hydrogenated olive oil stearyl esters), che a mio avviso lo rendono un prodotto ricco e nutriente soprattutto per le pelli tendenzialmente secche.

Ma non mancano all’appello neppure altri estratti pregiati come l’olio di enotera (Oenotera biennis oil), l’estratto di rosa canina (Rosa canina fruit oil), di baobab (Adansonia digitata seed oil) ed il burro di karitè (Butyrospermum parkii butter), insieme all’immancabile vitamina E (tocopherol) .

Riassumendo che cosa potrei dirti, ancora non li so usare eh? Sia chiaro. Però ho preferito la versione il polvere, il colore si addice al mio viso e l’ho trovato più elegante e delicato.

Escludendo per un attimo le critiche sulla mia goffagine completa nel campo del trucco, hai mai provato questi blush? Tra la versione liquido/crema/polvere compatta-libera, quale pensi sia il più performante?

Ciao, alla prossima!

Francesca


Rispondi a ClaudiaVampireFlower Annulla risposta

67 commenti su “La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle)

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) 1lulli

    I colori sono stupendi, ora che so che per le labbra quello in crema no buono, mi segno quello in polvere che mi piace proprio. Per quanto riguarda la madre, se è anche lei su ig, mi ricorda troppo la mamma di una beautyaddicted (non solo bio) che spesso mi usa da insegnante di sostegno per i termini che metto nei miei post e io son proprio livello base. P.s. mia mamma non si è mai truccata.

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Francesca L'autore dell'articolo

      La versione in polvere è davvero meravigliosa, ha dei riflessi incredibili ed è facilmente modulabile, persino per me che sono una schiappa totale, mentre la crema multiuso blush+labbra mi ha un tantino delusa perchè il mio intento era più quello di usarla sulle labbra, ma devo ammettere che dà il meglio di sè come blush…
      Mia madre (ma non solo, il mio strano blog è costellato di battute drammatiche che arrivano un po’ da tutte le parti della famiglia, la cui genetica sembra aver trasmesso freddure proprio gelide…) è una fonte inesauribile, il blush è solo una delle tante 😀

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Francesca L'autore dell'articolo

      Sono veramente carinissimi, hai ragione e lo dico io che non ci capisco un granchè, sicchè sono proprio dei prodotti “idiot-proof” 😀

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Romeo

    Mi vergogno Fra….sono come tua madre! Ho dovuto cercare su google che cosa è il blush, per non fare grezze!!! Beh ci si allontana da quella tradizione che vede un gay esperto di moda e accessori -) Forte come sempre! p.s quelle belle labbra sono le tue?

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Pfui, Romeo? In 31 anni questo è il PRIMO blush che compro, ero una vergine del blush, perciò stop ai luoghi comuni….
      Tu sei un esperto di vita, vuoi paragonarmi forse questo con il saper abbinare mutanda e cravatta? Non scherziamo….!
      Si sotto i baffi, sono proprio le mie labbra 🙂

      • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Romeo

        però… prima o poi dovremo fare un coming out con le nostre foto. Esperto di vita? Io? Il blush non si cosparge sui neuroni 😀 Comunque le tue uscite sono mitiche 😉

        • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Direi che fare coming out con la mia foto sarà utile nel momento in cui vorrò chiudere definitivamente il blog, sono una persona timida.
          E tendente al brutto.
          Dovresti rileggerti Romeo, c’è così tanta poetica vita nei tuoi articoli che i mostri sacri della letteratura e poesia si stanno cagando addosso, anche quelli già belli e defunti…..

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Romeo

            Sul timido pure io… che tendi al brutto lascia prlare gli altri e te lo dice uno che spesso si “deforma” da solo 😉 Spesso tendiamo (mi ci metto pure io) solo ad affondarci…;-)

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Nikades

    Ciao 🙂
    Io purtroppo come trucco bio ho provato solo Neve Cosmetics, ma ho avuto l’occasione di provare sia la versione polvere minerale, sia la versione in crema.
    Per quanto la crema non sia poi così male, trovo migliore la versione in polvere, sicuramente migliore a livello di sfumabilità sulla guancia (come estensione e modulabilità sotto le dita, non come modulabilità del colore).
    Quanto a durata forse sono uguali o forse la polvere dura un po’ di più.

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Sai che neve mi sta piacendo? Sto provando sia dei prodotti per il trucco, che per la cura del viso e mi ci sto trovando piuttosto bene devo dire….
      Certo, considerando la mia modalità trucco standard “viene come viene”, non sono proprio la testimonial perfetta 🙂

      • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Nikades

        Io ho usato solo i trucchi. Solo una volta mi hanno mandato dei campioncini di crema, probabilmente perchè avevo speso un cifra alta (conta che acquistiamo io, mammina e sorellina, quindi vediamo di fare spesa una volta sola per tutte e tre).

        • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Mi pare la scelta migliore! Fare un unico ordine ammortizza i costi ed il trasporto, e poi è sempre bello trovare un po’ di tempo per chiacchierare di quello che si vorrebbe comprare 😊

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Nikades

            Ma sapessi quanto tempo si perde a vedere i colori delle matite e degli ombretti!

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

            In effetti…poi non so te ma a me capita spesso di guardare qualcosa di cui assolutamente non ho bisogno, ma che non si sa come poi finisce dentro il carrello…

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Nikades

            Ahahaha succede è vero. Per fortuna non spesso, ma capita.
            Oppure matite o ombretti usati 10 volte e poi basta e scaduti ancora praticamente interi.

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

            Vedo che mi capisci! Meno male che non sono l’unica ad avere ombretti e matite residuati bellici…

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Giusy

    Io in genere uso blush in polvere, li trovo più facili da stendere e da sfumare….mi incuriosiscono questi naturali che hai provato tu….prima o poi voglio provarli anch’io.

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Non so se si è capito ma io non sono una espertona eh? Però se li so usare addirittura io, vuol dire che sono davvero davvero adatti a tutte 😉

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) mercurymakeup

    Ma sai che non conoscevo questo brand di trucco vegan, dove lo hai scovato?! 😀
    Per rispondere alla tua domanda tra la versione liquido/crema/polvere compatta-libera in generale io preferisco i blush in polvere libera, sebbene siano i meno adatti al mio tipo di pelle, ma mi piacciono per la enorme scelta dei colori disponibili in commercio, per il tipo di sfumabilità e di stratificabilità che hanno e per il fatto che le polveri si possano miscelare tra loro per dare vita a colorazioni nuove ed inedite! <3
    I tuoi post sono sempre un concentrato di ironia e adoro leggerli perché mi metton sempre di buon umore, per cui a te si perdona tutto anche un po' di inesperienza sul settore blush! 😆

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) ClaudiaVampireFlower

    Ti sei superata stavolta 😀 sei simpaticissima!
    Io comunque sono qui in veste di detective, raccolgo informazioni per prepararmi al giorno in cui farò nuovi acquisti: sto ancora smaltendo 2 blush in polvere di Essence comprati almeno 3 anni fa U_U

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Lady Nadia

    Non amo i rossetti scuri, preferisco quelli più naturali o i lucidalabbra!!!
    Trucco invece molto gli occhi. Grazie per i consigli belli!

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Anche a me piacerebbe saper truccare gli occhi, ma non essendo in grado di fare una linea dritta senza la consulenza di un architetto, mi tocca buttarmi su cose più semplici 😁
      Grazie a te di aver speso un po di tempo per leggere 😉

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) elisabettafvg

    Io lo uso con la spugnetta,i pennelli (ne ho diversi, di diverse forme, grandi,piccoli,piatti, foffosi 😉 )non riesco ad usarli, nemmeno per l’ombretto. Sono proprio “stramba”.
    Per quanto riguarda le figure, l’Oscar è MIOOOO!. Tuffo in piscina, tutta gasata…entrata da fidanzatina uscita da zoombie/panda triste:vedevo che mi guardava in maniera strana, le altre persone?non oso pensare…in un miliardesimo di secondo, più veloce della luce ho realizzato:il mascaraaaaaa! 😉
    Buona settimana di test e sorrisi! bai bai e struco il boton per inviarte cossa go scritto.
    P.S.:ma ormai siamo poliglotte, e chi ci ferma più!e poi dicono che il PC fa male!!! 😉

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Io ho un pennelli per le labbra pagato forse 90 centesimi che nasce per essere un pennello per la pittura.
      Ma io non sono razzista coi pennelli e mi adatto, un giorno forse ne prenderò uno di vero….. Forse….
      Ahahahahah immagino la scena del mascara, purtroppo ma direi più per fortuna, siamo spesso splendidamente imperfette!

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) ladybmakeup

    avrò una trentina di blush a casa … ma i blush che proponi mi hanno incuriosito moltissimo!!! sono troppo belli i tuoi aricoli!!!! li A-DO-ROOOOO !!!!

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Sembra talco ma non è serve a darti l’allegriaaaaa!
      Io sono abbastanza negata, ma dall’alto della mia ignoranza ho preferito la polvere pure io….

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) stravagaria

    E ora, pur temendo il boato che ne seguirà, azzardo una domanda…ma il blush è sinonimo di fard? No, perché io sono antica, eh! Recentemente ne ho comprato uno in stick cremoso e non è che mi faccia impazzire, direi che preferisco le polveri. L’effetto osteria con lo stick è più a rischio…

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      ehm blush è in inglese e fard in francese? Ecco forse ora arriveranno a me un milione di bestemmie per la cavolata che ho detto…..
      Però non credo ci sia una grossa differenza tra i due, al limite c’è una differenza di resa tra i vari prodotti in stick/crema/minerali/polvere compatta etc…..

      • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) stravagaria

        Ecco magari potevo arrivarci da sola… è che per trent’anni si è parlato solo di fard e poi per magia è comparso il blusa! 🙄

        • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Vedi, proprio di magia si tratta, rispolverare una cosa già stranota, soffiarci sopra e dargli un nome più accattivante ed ecco : moda e commercio impazziscono completamente!

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Credimi, ogni volta che apro il mascara, si spezza dalle risate e mi urla “ahahahah gurda è qua quella impedita che si ficca sempre la spazzolina nell’occhio!”

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) indianalakota

    Le rare volte che lo metto,solo d’inverno per ravvivare la mia pelle bianchissima,scelgo la polvere e la più chiara che c’è per evitare l’effetto Heidi. Non testato su animali ovviamente! Vegan come questi

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) ricettedacoinquiline

    Io quest’anno ho comprato il mio primo blush. Prima manco sapevo cosa fosse. Diciamo che io e i trucchi non siamo molto amici. In realtà lo ha scelto mia sorella, ma comunque è compatto XD

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Ma ma ma ma ma ma ma ma e me lo chiedi anche????
      OVVIO che ti voglio bene, sempre e comunque!
      Sei la mia spacciatrice preferita di ricordi di vita trasformati in ricette, come diamine potrei non volerti bene?

      • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Fior di Sambuco

        Pensa che sto tentando di “spacciare” ricordi da 4 ore, senza risultati. il pc non mi supporta, chiede la sostituzione, a gran voce ed io sto per cedere: cosa sarà mai di me 🙁 😀 <3

        • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

          Ahiaiaia, ti capisco, dopo 12 anni anche il mio pc ha esalato l’ultimo definitivo respiro, purtroppo oramai siamo in un mondo in cui un pc ci vuole quasi per forza…..

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Fior di Sambuco

            Se non altro per continuare a gestire la posta di ello: non sono diendente, ho ancora il telefonino a “picioe viaggiatore” ma, pretendo un po’ di comprensione, dopo ani di onorata sudditanza 😀

          • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

            Mi pare il minimo, la tecnologia è utile ma non ne dobbiamo diventare schiavi, il mio cellulare da quasi 60€ ne è prova vivente 😉

  • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) infuso di riso

    mi piacciono franci quelli che proponi tu nel post…molto naturali, io putroppo non sono brava a stendere il blush, esagero sempre con le quantità:(((
    ti auguro un buon lunedi

    • La battaglia dei blush : polvere VS crema (Vegàle) Io e te, con un the. L'autore dell'articolo

      Grazie delle sempre belle parole ma credimi, stai parlando con una persona che di make up ne sa poco tendente al niente….!
      Però ogni tanto (finchè sono a casa, da sola, al buio, chiusa a chiave in camera) mi piace pasticciare un pò e vedere cosa si riesce a fare 🙂