Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL

Smalto “rouge opera” & solvente : AVRIL 37


Dai lo smalto,
Togli lo smalto,
Dai lo smalto,
Togli lo smalto,
Dai lo smalto con la mano destra,
Togli lo smalto con la mano sinistra.

 

Credo di essere più abile nel “togli lo smalto”, ma sono sicura che il Maestro Miyagi sarebbe comunque fiero di me, e della mia incrollabile fiducia verso gli insegnamenti che i fallimenti riescono a regalare…

Come come come come?

Lo smalto rosso si usa solo a Natale e capodanno?

A parte il fatto che, vista la mia naturale avversione verso l’estate, per me questi mesi sono solo una specie di letargico momento che separa l’inverno dall’autunno, ma consideriamo i fondamenti basilari : ti pare che io abbia una vaga idea nonchè intenzione di seguire la periodicità delle mode?

Non scherziamo.

I’m addicted to red (non Ronnie…), ne amo ogni sfumatura anche se prediligo quelle scure, e le indosso ogni singola volta che lo desidero, senza la minima preoccupazione circa le variabili dettate dai trend.

Perchè….beh, perchè si.
O come disse qualcuno molti anni fa “perchè……sono fatti miei” .

Ci ho provato coi nude.
Ho tentato anche coi colori pastello, così deliziosi nelle boccette e in tutte le unghie del mondo, ma….con la fatica che faccio a centrarle e a non colorarmi fino al polso, voglio che si veda da una distanza minima di 850 metri che ho lo smalto.

Questa boccetta contiene 7ml di prodotto, la puoi acquistare al prezzo di 3,00 € sempre QUI , ed è accompagnato da un sacco di altri colorati amici, tra i quali sono certa che troverai qualche amore a prima stesura <3 .

Lo smalto è uno di quei prodotti che è davvero difficile poter definire naturale, nella più ampia accezione del termine, ma la formulazione di questo prodotto non contiene :

  • formaldeide
  • toluene
  • canfora
  • ftalati
  • xilene
  • colofonia

Il che non lo rende esattamente “ecobio”, ma sicuramente lo fa essere un prodotto molto più accettabile di certe vernici al piombo radioattivo 🙂

Il colore.

Parliamo del colore.

Direi senza alcun indugio che è proprio color rose rosse, esattamente, assolutamente, completamente, totalmente la definizione più azzeccata secondo me, e la comparazione direi che non mente :

Giusto per non lasciare nulla al caso, allarghiamo anche la visuale per poter essere proprio sicuri sicuri.

Non penso ci siano dubbi.
E’ un colore a dir poco meraviglioso, che ha le sfumature calde e focose di un tango al tramonto, l’intensa passione del primo bacio tra due amanti, quel rossore che avvampa il viso di desiderio dopo una carezza, insomma un vero inno al rosso dell’amore perfetto.

La boccetta non è enorme, 7 ml è lievemente meno della quantità dei diffusissimi smalti di essence, ma per chi come me non rinnova la manicure ogni settimana, direi che è ottima per evitare di ritrovarsi con un cubetto di smalto paleolitico essiccato.
Mi è piaciuto anche l’applicatore che è morbido ed allungato, piatto ma ricco di setole flessibili che catturano una buona quantità di smalto, permettendo di applicarlo senza striature anche grazie al fatto che la consistenza non è liquida ma neppure eccessivamente cremosa.

Con una sola passata il colore è già piacevolissimo, ricorda molto quello delle ciliegie maraschino, ma una seconda passata renderà il tutto ancora più intenso e lievemente più coprente e scuro.

Ora, so perfettamente che il mondo è pieno di persone preparate e professionali, seguo vari blog di vere artiste, che sanno creare delle opere d’arte sulle unghie, curandone ogni singolo aspetto e conoscendo minuziosamente quali sono gli accessori ed i passaggi indispensabili da seguire.
Ma qui parliamo di me, perciò no, non ti aspettare che io usi base coat, top coat, tip tap, toc toc o chissà che altro, da me lo smalto fa un solo passaggio boccetta-unghie, senza intermediari.

Ed è anche ovvio che questo non può garantirmi una durata infinita, anche perchè ho la femminilità di un marine in missione, quindi puoi star certa che appena si è vagamente asciugato lo smalto mi metterò a grattare etichette dai barattoli, a giocare a rugby con mio nipote o….avrò i jeans e mi scapperà la pipì, questo è un classico.
Devo ammettere che anche la lunghezza delle unghie influisce molto, quelle lunghe sono più soggette alle scheggiature, mentre su quelle corte la durata è sensibilmente migliore (sempre se non vai a togliere piastrelle a mani nude o altre simili cose…).

Penso che, con le dovute accortezze, sia uno smalto che ti permette di avere una perfetta manicure per circa una settimana.

E quando ti stanchi, vuoi cambiare, o si rovina lo smalto?

Lo togli, ovviamente.

E con cosa lo togli, mica vorrai usare l’acetone, vero?

 

Ma quindi, l’acetone è il fratello maggiore dell’aceto?

 

E dopo questa freddura, ma che dico freddura, dopo il gelo completo che è calato in seguito a questa battuta che mi regalò qualche tempo fa mio fratello, penso che tu possa essere sufficientemente convinta a desistere dall’utilizzo di prodotti puzzosissimi e dannosi.

Perchè non provare con la delicatezza del solvente Avril ?

Non contenere parabeni ed acetone, non vuol dire essere poco forzuto per affrontare la sfida di eliminare ogni traccia di smalto, anche i colori scuri ed i rossi che sono i più ostici da eliminare (soprattuto se li distribuisci con una leggera ed eccessiva abbondanza come me, per correggere gli errori, senza riuscirci tra l’altro) vengono affrontati senza paura da questo azzurro combattente del pulito.

Funziona egregiamente, io in genere lo lascio agire qualche secondo sull’unghia prima di strofinare ed in questo modo riesco ad eliminare quasi tutto, per avere delle mani assolutamente perfette un secondo ritocco per me è necessario, ma ti ricordo che stiamo parlando sempre di una persona incapace di stendere lo smalto in maniera umana, è possibile che i colori più chiari o con le manicure create da professionisti, alla prima passata non lasci nulla, zero residui, zero smalto, terra bruciata.

Ovviamente non è che profumi, questo penso sia importante comunicarlo, ma di certo è meno tossico di certe altre boccette stordenti; volendo proprio impegnarmi posso dirti che sulle mani si percepisce una lieve nota di mandorle dopo l’uso, ad ogni modo molto leggera, anche perchè io dopo l’uso mi lavo sempre col sapone e abbondo di crema idratante.

Questo è il suo INCI :

Ethyl acetate, alcohol denat., aqua, glycerin, parfum, benzyl salicylate, butylphenyl methylpropional, linalool, geraniol.

Contiene alcol al secondo posto, quindi tanto, tanto alcol, motivo per cui credo sia doveroso sciacquare via i residui ed agire sulle unghie con una buona crema od un olio per cuticole, perchè l’alcol desertifica, letteralmente.

La confezione da 200 ml costa 2,90 € e per acquistarla basta CLICCARE, a scanso di equivoci io te lo ricordo sempre, il codice untheperte è attivo e valido sui tuoi acquisti, contribuisci anche tu a farmi comprare una nuova isola tropicale per le mie vacanze! 😀

Ultimamente mi è capitato di rileggere alcuni miei articoli, e penso che tutte le persone coraggiose e un pò pazze che si sono fidate delle mie parole fino al punto da acquistare prodotti in funzione delle mie opinioni, meritino una medaglia al valore.

Di cartone, ma comunque una medaglia.

BE BRAVE!

Ciao,
Francesca


Rispondi

37 commenti su “Smalto “rouge opera” & solvente : AVRIL

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL With Love

    Quel rosso è stupendo Francesca mi è quasi venuta voglia di smalto leggendoti; sai non lo metto spesso, ma il tuo modo di scrivere rimane sempre molto accattivante 🙂 buona domenica <3

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Anche io non sono solita utilizzarlo spesso, per questo motivo quando capita scelgo sempre dei colori che mi rappresentino e direi che questo lo fa alla perfezione!
      Grazie mille Simona 😘

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL alessandra

    Ciao Francesca
    Bella la tua descrizione di questo rosso… Quasi quasi mi lascio tentare… A me piace tantissimo questo colore ma sulle mani/piedi delle altre…cioè non mi ci so vedere… Ma mi piacerebbe osare…
    Un abbraccio e buona domenica

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      E allora vuol dire che è arrivato il momento giusto per buttarti Alessandra! Non tirarti mai indietro verso le cose che ti piacciono e ti fanno stare bene, credimi, non è adeguandoti a ciò che gli altri si aspettano da te che potrai essere felice 😉 se è troppo troppo rosso come inizio sappi che ci sono molte tonalità corallo davvero belle, ma se posso darti un consiglio, osa! Un mega abbraccio 💕

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL ilosinwanderlust

    Io ho il color Hibiscus ed é davvero spettacolare😍 Sulle mie unghie lunghe però dura circa 3 giorni. Volevo provare ad aumentarne la durata con il top coat di Avril.

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      In effetti anche io quando lo uso con le unghie più lunghe noto che dura meno, ma non ho la minima cura quindi è scusato 😁

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL stravagaria

    Il rosso non è solo natalizio. D’estate ci sta eccome, più e meglio di certi rosa che con quel filo di abbronzatura cui tutte aspiriamo diventano inguardabili. Quindi… promossa!

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Stravagaria approved è il massimo della mia aspirazione, specie considerando il tuo innato gusto nell’accordo i colori e valutare ogni dettaglio 😍
      Il rosso per me è bello, senza indugio, senza abbronzatura e senza periodicità, ma io sono particolare quindi ho una licenza su misura 😂😂 grazie mille!!

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Ma non sai quanto mi fa piacere saperlo Luca, è ogni volta una conquista leggere i commenti positivi 😊

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Luca

    Perché, chi l’ha detto che una persona debba essere meravigliosa solo perché bella? Lo si può essere anche perché è sempre allegra, e crea allegria intprno a sé! 😉

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Su questo non ci piove proprio, anzi ti dirò di più, non è raro che capiti il contrario e quando l’apparenza non è sostenuta da una buona sostanza…..beh è davvero difficile riuscire a piacere davvero!

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Luca

    E comunque (e qui finisco il mio poema in strofe singole) mi piace molto lo smalto che ha presentato: ha proprio un bellissimo colore! 😉

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Sai che puoi sbizzarrirti sempre nei commenti 😉
      Grazie Luca, è proprio un colore che ha entusiasmato anche me….

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL infuso di riso

    anch io adoro il rosso sulle unghie:) lo porto poco perchè non sono capace di farlo durare molto (tra pulizie, giardinaggio, cucina, anche il miglior brand con me non funziona !)
    belli qesti post che parlano di make up bio… con sempre il tuo humor inconfondibile che ci strappa una risata ogni volta!

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Sono pochi i post di questo genere perché per quanto mi impegni….non sono capace! Però qualcosa ogni tanto mi riesce, lo smalto dura poco anche a me, molto più sui piedi soprattutto d’estate (e questo colore è una delizia!) ma sulle mani condivido le abitudini che hai anche tu, e visto che non so rinunciarci mi accontento di ritoccare o cambiare spesso smalto sulle mani 😊
      Sei sempre un tesoro Daniela non so come ringraziarti!

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL AleB.

    Finalmente qualcuno che come me che quando si pennella lo smalto fa delle opere d’arte anche sulle dita 😆 vedendo tutte le mie amiche, ex colleghe e anche mia sorella (minore per di più) con queste unghie perfettamente laccate iniziavo a sentirmi un po’ sola.
    Per non palare di quando metto lo smalto sulle unghie dei miei piedini di fata. Quella del mignolino è talmente piccola che alla fine lo coloro tutto!
    Parlando invece del prodotto invece. La Avril mi piace tanto come marca, ma se devo essere sincera non ho mai provato gli smalti, ma dato che ho quasi finito anche l’acetone, ci farò un pensierino, ma credo che opterò per un bel blu o azzurro!

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Guarda, i miei piedi sono qui che ridono dopo aver letto, perchè sanno che cosa capita a loro quando cerco di mettere lo smalto. E dovrebbe essere pure più facile visto che, per entrambi, posso usare la mano dominante.
      Va beh, evidentemente non è il genere di cose in cui posso eccellere ma ci proviamo lo stesso 😀
      Sinceramente mi hanno soddisfatta entrambi i prodotti, esistono anche gli smalti base e top per prolungare la durata del colore, ma mi conosco troppo bene e so che non basterebbero.
      Per inserire il link ho dato uno sguardo ai colori compresi quelli nuovi ed è un vero arcobaleno, c’è un azzurro cielo estivo magnifico anche se il mio preferito è un blu profondo e luccicante che mi ricorda molto il quadro “starry night” !

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Il rosso vince, non c’è niente da dire.
      Ma ho visto anche qualche bel corallo ed un color mango che mi ha fatto venire in mente subito la tua super manicure leopardo <3
      Il solvente non è affatto male sinceramente, fa il suo lavoro e non ha un costo da un rene + un etto di fegato, io non faccio chissà che opere sulle unghie, ma non sapendo mettere lo smalto di solito ne uso strati abominevoli perciò posso dire che con un pò di pazienza, funziona alla grande 😀

        • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

          Gli smalti di essence non hanno dentro le sferette di metallo che mixano lo smalto…eh può sembrare una cosa da poco ma invece è importante per poter avere sempre un colore omogeneo (disse colei che si colora l’intera falange in una sola passata…).
          Ho dato uno sguardo ai colori e devo dire che ce ne sono proprio per tutti i gusti, e poi tu sei pure brava a creare quelle micro opere sulle unghie sicchè sono convinta che li potresti sfruttare davvero in maniera creativa (tipo perchè non usare questo rosso e il nero del leopardo per fare delle fragoline, ad esempio??)

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL brinarosa

    Colore davvero accattivante che con l’abbronzatura dona di sicuro un tocco in più….
    Io in genere amo gli smalti ma li suo poco, qui voglio fare un’eccezione :-9
    grazie Francesca, come sempre, per gli ottimi consigli

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Anche io non sono una persona che lo usa moltissimo, motivo per cui ammetto di aver incredibilmente apprezzato il formato “contenuto”, che mi permette di avere più colori, senza però temere che muoiano secchi dentro il cassetto…
      Grazie infinite, mi fa piacere quando riesco ad ispirare qualche acquisto 😉

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      E’ uno dei colori che mi appartiene di più, stranamente insieme all’azzurro, ma io sono da sempre una persona poco “consona” alla normalità 😀
      Ovviamente concordo in pieno, per me lo smalto rosso sta bene in ogni momento dell’anno…
      Grazie mille, buona giornata!

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Ne hanno sfornati di ogni tipo e sfumatura, ma alla fine io casco sempre lì : scuri e rossi.
      Con la fatica che faccio a stendere vagamente entro i confini lo smalto, voglio, anzi pretendo proprio che si veda da lontano, un modo per auto-regalarmi una pacca sulla spalla per la pazienza che ho avuto a non eiettare la boccetta fuori dalla finestra dopo le prime 38 sbavature 😀

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Guarda che sei troppo buona Serena, se continui in questa maniera potrei quasi, e dico quasi, convincermi di saper fare qualcosa per davvero! 😀

  • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Chiara

    Leggere i tuoi articoli è sempre divertente e molto interessante! anche io come te adoro tutte le sfumature di rosso e preferisco i bordeaux scuri, non avevo mai sentito parlare di questa marca:)

    • Smalto "rouge opera" & solvente : AVRIL Francesca L'autore dell'articolo

      Oh Chiara grazie mille sei troppo gentile! Ammetto che è il primo smalto che provo anche io di questo marchio, però ha una buona resa e una bella varietà di colori, considerando che è formulato escludendo gli ingredienti comunemente considerati come i più dannosi, direi che valeva la pena provare e non escludo di lasciarmi tentare da qualche bel viola in futuro 😉