Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA

Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA 10


Madre : “E’ finito il dentifricio, bisogna prenderne qualche tubetto appena si va in negozio.”

Francesca : “Non vuoi provare i dentifrici solidi? Sono una novità ecologica e pratica in 3 gusti diversi.”

Madre : “Uhm, io preferisco le cose tradizionali, poi mi sembra anche di aver visto nel volantino che il dentifricio che uso di solito, è in offerta.”

Volantino? Di che volantino parli? Io non ne ho visto nessuno…. Secondo me ti conviene provare i dentifrici solidi, consiglio spassionato eh?

Caspita quanto mi è mancato in queste settimane internet-free scrivere sul blog, però in questo caso specifico è un po’ anche colpa di Lamazuna, ammettiamolo, se fa dei prodotti che non finiscono mai, io quando caspita posso parlarne nei miei deliranti articoli?
Sta gente che non si adegua ai ritmi del consumismo guarda….

Sono certa che, col passare del tempo, anche tu hai imparato ad apprezzare la striata personalità ecologica della zebra di Lamazuna, dal lancio al Sana dello scorso Settembre ad oggi, infatti, molti negozi hanno scelto di proporre e sostenere la filosofia zero-waste del marchio, distribuendo i loro innovativi prodotti.

Dopo averti parlato in maniera più o meno umana dell’oriculi e del deodorante, oggi tocca ad un altro prodotto quotidiano : il dentifricio.

Purtroppo la vita del dentifricio comune è una vessazione continua, ogni tubetto passa la sua esistenza subendo le critiche e prese in giro dei prodotti vicini.
La sua ben nota consistenza fluida e molliccia, lo rendono facile preda di battute di ogni genere, che gettano inesorabilmente la sua autostima nello scarico del lavandino.

E’ per questo che oggi ti dico Unisciti anche tu alla lotta contro il bullismo nei confronti del dentifricio : solido è bello!

Nel panorama ecobio qualche alternativa a gel e paste in tubetto, già si era fatta in passato, parecchi anni fa provai un dentifricio in polvere ed alcuni in versione “compressa”, personalmente apprezzo le innovazioni che prevedono l’abbattimento dell’uso di acqua nelle composizioni dei cosmetici, perciò ero seriamente incuriosita da questo dentifricio che sembra un lecca lecca, ma al contrario del suo alter ego zuccheroso, non arricchisce i dentisti.

Grazie all’assolutamente pazza e sconsiderata decisione di affidarmi delle recensioni senza considerare le drammatiche conseguenze alla grande fiducia di Lamazuna nei miei confronti, ho avuto l’eccezionale possibilità di testare tutti e tre i gusti disponibili dei loro dentifrici solidi ovvero :

 MENTA

CANNELLA

IMG_4270

SALVIA E LIMONE

Coscienza : “Hai fatto la foto alla scatola storta….”
Francesca : “Ma una bella scatola di fattacci tuoi mai, eh?”
Coscienza : “Mica è colpa mia se fai le cose e non t’accorgi, io sono qui per mettere il mio ditone nella piaga.”
Francesca : ” Pfui illusa, ho fatto APPOSITAMENTE la foto storta, così si vede l’inci, TIE’ INCARTA E PORTA VIA!”

Spendiamo, vista l’incursione indesiderata ed inappropriata di coscienza, due parole anche sull’incarto, perchè uno potrebbe pure pensare “ma scusa, zero waste e ci metti la scatola?“, e potrebbe pure avere ragione se fosse una scatola qualunque….

MA NON LO E’!

Innanzitutto è davvero carinissima, ogni sapore è immediatamente riconoscibile grazie alla grafica differenziata, inoltre per la stampa si utilizzano inchiostri a base vegetale atossici che, uniti alla naturale biodegradabilità del cartone, ti permettono di acquistare un prodotto che ha realmente un peso zero sull’ambiente.

Che poi a dirla tutta, io le scatoline mica le ho buttate, le ho aperte e le uso come segnalibri, vederle spuntare così colorate dalle pagine è veramente simpatico e poi…profumano!
E io non vorrei doverlo specificare ma, già che ci sono, sfogliare un libro che profuma di cannella è un vero piacere al quadrato.

Ti stai per caso domandando, giunta fin qui, come si usano?

Nulla di più semplice :

  1. prendere e bagnare spazzolino,
  2. strofinare su dentifricio solido,
  3. strofinare su denti,
  4. risciacquare e sputazzare,
  5. sorridere.

Non è un prodotto che crea quello schiumone assassino che ti intasa la bocca, questa penso sia una delle grandi differenze che noterai subito, specie se sei abituata ad utilizzare i comuni dentifrici da supermercato, tra tutti i tre devo dire che la versione alla cannella schiuma un pochino di più, seguita da salvia e limone, per la menta invece la schiumina è quasi zero (a meno che non ne usi una tonnellata, ma in questo caso sarebbe soltanto uno spreco).

Un’altra differenza che senz’altro noterai è la delicatezza, ho scritto spesso di certa menta al plutonio che mi secca le labbra e infiamma le gengive, in questo caso invece l’uso di oli essenziali e materie prime molto pregiate, mette al riparo da reazioni avverse, salvo che tu non sia allergica a qualche componente specifico ovviamente, per i miracoli non è attrezzata neppure la zebra, almeno al momento.
Per dovere di cronaca devo segnalarti anche che il sapore “cannella” non contiene oli essenziali, dunque si piazza stabile sui bagni di tutte le persone, anche le future/quasi mamme che con gli oli essenziali non possono scherzare (in realtà nessuno dovrebbe scherzare con gli oli essenziali, perchè sono piccini e all’apparenza innocui ma se ti distrai un attimo, ti attaccano alle spalle).

Sul sapore vorrei spendere due parole per ogni singolo prodotto, che in un mondo di blogging perfetto dovrebbe essere un concreto aiuto per poter scegliere con cura quello che fa davvero al caso tuo, nel mio mondo invece….sono io che semplicemente ti dico che sapore hanno.

  • MENTA : è una freschezza molto piacevole, il profumo è naturale e ti porta subito a pensare alle foglioline di menta strofinate tra le mani, ma non è un aroma eccessivo o aggressivo, anzi dopo il risciacquo lo si percepisce molto poco e questo lo rende incredibilmente delicato sulle gengive sensibili.
    Non fa praticamente schiuma, ma nonostante questo ti riesci a spazzolare i denti che risultano lisci e puliti; personalmente la zero schiuma mi stranisce un po’ nell’uso, ma se sei pratica di oil pulling o hai usato in passato l’olio di cocco  per l’igiene orale, penso che non avrai difficoltà ad apprezzare questo dentifricio;
  • SALVIA E LIMONE : quando ero piccolina mangiavo delle caramelle alla salvia e limone, le ricordo ancora con grande affetto erano una specie di spicchio semi-trasparente con l’incarto giallo e verde, le adoravo anche se mi prendevano in giro tutti perchè non ero la classica bimba da “caramelle alla fragola”, perciò avevo grandissime aspettative circa questo sapore in particolare!
    E invece sono rimasta delusa perchè non c’è alcuna componente agrumata nè come profumo, nè come gusto, ho notato in bocca soltanto un retrogusto leggermente amarognolo che ho associato alla salvia.

    Quando si hanno grandi speranze in merito a qualcosa, è difficile riprendersi, purtroppo questo gusto non mi ha soddisfatta come speravo 🙁
    In ogni caso la funzione di pulizia è sempre molto buona, nell’impasto sono presenti dei micro pezzettini di salvia che hanno una funzione levigante molto rispettosa di smalto e gengive, non ho nulla da eccepire sull’effetto finale ma il gusto di certo non è tra i miei preferiti;
  • CANNELLA : benedici oh signore la cannella! Ti adoro cannella, sappilo, amo il tuo profumo ed il tuo perfetto equilibrio dolce e speziato 400 giorni l’anno, e tu, favolosa creatura lignea dei miei sogni, non mi deludi mai neanche quando ti trasformi in un diamantato dentifricio solido.
    In assoluto la versione che ho amato di più, anche in questo caso nell’impasto è presente la polvere di cannella che, come per salvia e limone, regala ai denti lucentezza e pulizia con dei “microgranuli” che, a differenza di quelli plastici, voglio molto bene sia all’ambiente che a denti e gengive.
    E’ dei tre il dentifricio che produce più schiuma durante lo spazzolamento, il sapore è di una naturalezza quasi disarmante, sembra davvero di essere al cospetto di un bastoncino di cannella essiccato, gusto che, seppur lievemente, si percepisce per un po’ al palato dopo il risciacquo.

Un consiglio aggratis, cerca di usare lo spazzolino sempre umido quando lo strofini sul dentifricio per prelevarlo, così eviti che le setole troppo asciutte ne estirpino una quantità esagerata e non focalizzarti sempre sullo stesso punto, distribuisci lo spazzolamento su tutta la cupoletta altrimenti fai il buco e si stacca dal bastoncino.

Ah, te li ricordi quei paesaggi innevati che si facevano all’asilo?
Spruzzando la pittura bianca con i pennelli sui fogli di carta neri?

Ecco, se vuoi evitare che le tue magliette scure diventino dei meravigliosi sfondi natalizi, presta attenzione al verso in cui sfreghi lo spazzolino sul dentifricio, farlo in maniera leggera e circolare aiuta molto.

Non voglio star qui a parlare di quante magliette, piastrelle e asciugamani io abbia sacrificato prima di accorgermene.

Questi bastoncini felici portano sulle spalle 17 grammi di prodotto, che puoi acquistare QUI al prezzo di 9,80€.

Si beh, me l’aspettavo quella faccia…. Lo so, lo so, non è esattamente un prodotto della schiera “economicità, felicità, risparmiosità“, proprio per questo motivo, munita di matita e notes in bagno, ho segnato quanti utilizzi ho fatto con ciascuno e ti riporto a seguire i miei risultati :

  • menta : 48 utilizzi
  • salvia e limone : 74 utilizzi
  • cannella : 79 utilizzi

Devo dire che cannella, insieme a salvia e limone, mi hanno dato grandi soddisfazioni perchè sono impastati appunto con la polvere di cannella e salvia, cosa che rende il prodotto più solido e “resistente” all’usura mentre, per il motivo contrario, il dentifricio alla menta è più morbido e tende a consumarsi con più facilità rispetto agli altri due fratelli.

Credevi che fosse finita qui eh? E invece no! Ora ti becchi gli INCI 😀

Salvia e limone : calcium carbonate, cocos nucifera oil*, stearic acid, sodium cocoyl isethionate, salvia officinalis leaf powder*, coconut fatty acid, citrus limon peel oil*, sodium isethionate, aqua, limonene**, citral** (*= da agricoltura biologica) (**= naturalmente presente negli oli essenziali)

Cannella : calcium carbonate, coco nucifera oil*, stearic acid, sodium cocoyl isethionate, cinnamomum zeylanicum bark powder*, coconut fatty acid, sodium isethionate, aqua. (*= da agricoltura biologica)

Menta : calcium carbonate, cocos nucifera oil*, stearic acid, sodium cocoyl isethionate, mentha piperita oil*, coconut fatty acid, sodium isethionate, aqua, limonene. (*= da agricoltura biologica)

Come puoi vedere sono degli inci piuttosto semplici e anche abbastanza simili, tutti e tre sono a base di calcio carbonato ed olio di cocco, che abbiamo imparato essere un prezioso alleato per il benessere della nostra bocca e lo splendore bianco riflettente dei denti (calcium carbonate, cocos nucifera oil), ai quali si aggiunge l’acido stearico di origine vegetale, dall’olio di oliva e non di palma per essere sostenibili davvero fino in fondo.
Segue il sodium cocoyl isethionate che è un tensioattivo considerato tra i più delicati, ed i vari componenti vegetali caratterizzanti come la salvia e l’olio essenziale di limone (salvia officinalis leaf powder, citrus limon peel oil), la cannella (cinnamomum zeylanicum bark powder) e l’olio essenziale di menta (mentha piperita oil).

Anche l’acqua è presente nelle formulazioni, ma in una quantità davvero piccola essendo in tutti i casi sempre posizionata verso la fine dell’inci.

Che altro dire (Francesca, ebbasta! Va beh che non scrivevi da un po’ ma ora esageri…) uhm, forse non ho altro da aggiungere, anche se sono comunque curiosa di sapere se hai provato anche tu questi dentifrici solidi, nella fattispecie la variante salvia e limone, ci sono rimasta davvero male e vorrei capire se sono un caso isolato o altri hanno notato questa sparizione agrumatica dal sapore in oggetto….

Grazie, ciao!
Francesca


Rispondi

10 commenti su “Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA

  • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA elisabettafvg

    Eccoti/eccomiii! Ben tornata! Idea geniale questa del dentifricio solido. Quando siamo allo “strizza-collo” 😉 mi armo di forbicine e lo tagliuzzo in 4-5 parti: di materiale ce n’è un altro tubetto infilato negli angoli, lungo i bordi, attorno alla base del tubetto! Odio sprecare! Quindi “spam” (mouse-martello sulla scrivania come un vero giudice 😉 ) “Approvato”! Da provare! Via subito a prendere il carrello!
    🙂 Intanto ti ribadisco che il sapone- struccante va che è una meraviglia e la “forma” non si è ancora modificata, quindi durerà ancora per moooolto tempo.Grazie.Bella l’idea del parfum-segnalibro! Brava Francesca. Bai bai e buon uic! 🙂

    • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA Francesca L'autore dell'articolo

      In quanto a sprechi, penso che Lamazuna si sia messa proprio d’impegno per creare una linea che impatti il meno meno meno meno meno possibile sull’ambiente!
      Il dentifricio solido è una bella idea, lo si usa fino all’ultima briciola, si può trasportare in aereo, non si rischia di lasciare il tubetto aperto o di perdere prezioso prodotto quindi si, è veramente una idea semplice ma utilissima 😉
      Sai che quando mi parli bene delle saponette io vado in estasi <3 ma sono proprio contenta che anche tu ti stia trovando bene, io e la mia famiglia di saponette siamo sempre fieri quando un nuovo profumato rettangolino fa breccia nei cuori 😀
      Grazie mille, buona domenica anche a te!

    • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA Francesca L'autore dell'articolo

      Devo dire che concordo con te, è una bella novità che evita alle persone di picchiarsi quando trovano il tubetto del dentifricio aperto e secco 😀
      Buona giornata a te!!

    • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA Francesca L'autore dell'articolo

      Ciao Serena! Anche io li provai, ma molti anni fa quindi non so se nel tempo siano cambiati, ricordo che uno dei sapori che preferivo era quello alla rosa e limone perchè effettivamente gli altri mi facevano saltar via i denti dalla “prorompenza” del gusto…
      Come stai? Tutto bene?

  • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA Giusy P.

    Leggerti è sempre un piacere! Non lo facevo da tempo, perché da quando ho fatto una sorta di paura per lo studio, ho perso un po’ di vista gran parte dei miei blog preferiti!

    Ad ogni modo sono innamorata di questo marchio seppur io non abbia mai provato nulla. Da quando ne hai parlato la prima volta, mi sono informata per bene e ho curiosato spesso sui loro social. Mi piace tantissimo l’idea di questi prodotti ecologici e bio e, essendo un amante dei packaging, sicuramente non butterei le scatoline perché sono meravigliose *___*

    Mi piacerebbe provare un dentifricio solido, però sinceramente non saprei che sapore scegliere perché non vado pazza per nessuno dei tre (poi la cannella la detesto.. Sorry not sorry)! Ma in generale sono un po’ schizzinosa con tutti i dentifricio, ad esempio per un periodo mia madre me ne comprava uno a parte (alla frutta se non erro a haha) perché odiavo quello alla menta xD forse quella alla salvia e limone potrebbe andare,ma diciamo che nemmeno la salvia mi entusiasma XD

    • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA Francesca L'autore dell'articolo

      Purtroppo il tempo è tiranno, credimi lo so molto bene purtroppo, perchè anche io non riesco a fare tutto quello che vorrei, o farlo quantomeno in maniera mediamente umana 😀
      Devo ammettere che Lamazuna è un bel marchio proprio per la filosofia che trasmette, mi piace l’idea che alla base di una azienda ci siano delle convinzioni reali e non soltanto degli interessi economici (che pur devono esserci o uno fallisce nel giro di un anno!) e se questo è condito con delle confezioni deliziose beh, sono totalmente conquistata!
      Io sono rimasta un po’ così con il gusto salvia e limone, però è vero anche che i sapori sono incredibilmente soggettivi e questo in particolare è quello più amato dai clienti, però anche sulla menta spenderei due parole perchè è davvero molto delicata e naturale, nulla a che vedere con certi dentifrici che ti incendiano la bocca….Mi sa che l’unica è fare un tentativo, in attesa che pensino di produrre un dentifricio solido per bambini di ogni età alla fragola 😀

    • Dentifrici solidi menta, cannella, salvia e limone : LAMAZUNA Francesca L'autore dell'articolo

      Grazie mille Giovanna, sono state settimane infelici quelle in cui ho combattuto con la connessione purtroppo 🙁
      Questa è davvero una bella novità, super ecologica e comodissima anche da portare nel bagaglio a mano…
      Buona giornata!