Stick labbra SPF 15 : 100% PURE

Stick labbra SPF 15 : 100% PURE 4


Due su due articoli coerenti con la stagione, se non mi merito un premio per questo non so davvero per che altri motivi potrei riceverne uno!

Signore e Signori, Damen und Herren, Ladies and Gentlemen dopo l’olio di Monoi pubblicato in periodo estivo, oggi con gaudio e gioia sono pronta a chiacchierare di un altro prodotto (pregasi notare anche foto tematizzata, grazie) assolutamente perfetto per proteggersi dai raggi solari infuocati della stagione in corso.

Anche se, in realtà, dai raggi infuocati è bene proteggersi sempre, anche quando sembrano più somigliare a dei raggi gelanti, perchè nell’intimo sono sempre e comunque infuocati.

Non è un segreto che io sia intensamente legata, appassionata ed innamorata dei balsami labbra, di questo marchio lussuoso che è 100% PURE avevo in passato già provato lo stick labbra alla menta che ho trovato davvero ottimo, morbido ma non troppo, cremoso e persistente sulle labbra, profumato e rinfrescante grazie alla presenza dell’olio essenziale di menta, nulla da eccepire insomma in merito al prodotto in sè, perciò ammetto di essermi gettata verso l’acquisto con una certa sfacciata sicurezza quando ho notato questo specifico burrocacao con filtro solare.

Come mi sbagliavo.

AHHHH, se sbagliavo!

Proviamo ad andare per gradi, non Celsius, e capire un attimo quali sono i limiti che a mio avviso rendono questo burrocacao una triste e profonda delusione.

Il primo è legato al packaging, ok i mini soli sull’etichetta sono carini anche se fanno un po’ prove di paint anni 2000, ma quella è una questione puramente estetica e personale che ha poco a che fare con il vero e serio problema della confezione : il tappo.

Parliamone un attimo; siamo di fronte ad un prodotto da applicare prima e durante l’esposizione al sole, si presume in piscina, al mare, al lago o al limite in montagna durante l’estate e quindi mettiamoci l’aggravante delle mani scivolose causate da una combinazione di fattori come sudore + crema solare, e tu che cosa fai?

UN TAPPO MINUSCOLO, COMPLETAMENTE LISCIO!

Ma….seriamente?

Non è venuto in mente a nessuno che forse quel piccolo oggetto in spiaggia, con le mani untuose, diventerà un miciale proiettile eiettato a velocità galattiche e piomberà in mezzo alla sabbia riempiendo inevitabilmente di granelli contaminanti anche il balsamo labbra?
Tutto questo renderà drammaticamente inutili gli sforzi che cercherai di fare per porre rimedio, soffiandoci dentro con tutta la forza residua nei tuoi polmoni dopo aver gonfiato un canotto, due paia di braccioli e un fenicottero gigante.

Forse un tappo a vite sarebbe stato una soluzione ideale, soprattutto se zigrinato per facilitare la presa, volendo proprio esagerare e pensare al top del top sarebbe stato perfetto aggiungere un paio di centimetri di connessione con il tubetto tramite una catenella/filo in plastica o silicone, dimodochè la possibilità di farlo cadere/perderlo nelle sabbie mobili o tra le rocce, risultasse sostanzialmente zero.

Pertanto, questa prima sfida porta ad un risultato che non lascia dubbi.

COMODITA’ 0 – TAPPI ORFANI ∞

Poniamo il caso che tu sia invece una persona previdente che si reca in spiaggia con dei comodissimi guanti in lattice, ideali per permetterti di aprire con agilità felina il tubetto senza eiettare in altre dimensioni il tappo, arrivata a questo punto ti ritroverai di fronte al secondo enorme e complesso problema : il colore.
Ebbene si, non si tratta affatto di un prodotto trasparente o che regala qualche riflesso colorato, no cara mia, questo è puro Fernovus Saratoga che copre anche la ruggine senza carteggiare.
Guarda questo dettaglio che ho cercato di catturare in foto :

Lo vedi bene il colore del balsamo?

Ecco, quello è ESATTAMENTE il colore di cui diventeranno le tue labbra.

Un misto tra vacanze di Natale ’93 con piste gremite di sciatori dalle labbra più candide della neve grazie a dosi quasi illegali di zinco, e le chiappette gioiose dei bimbi spalmate di creme per la protezione dagli arrossamenti che non si assorbono nemmeno con la lucidatrice per i pavimenti.
Probabilmente un simile effetto potresti ottenerlo anche cadendo di faccia sopra un sacchetto di calce o un bidone di stucco.

C’è da dire che su di me è un risultato che viene particolarmente accentuato da alcune caratteristiche, visto e considerato che sono dotata di labbra piuttosto carnose ma soprattutto pigmentate, e questo ha reso ancora più drammatico assistere alla loro sparizione dietro una delle più intense e fitte coltri nebbiose che la pianura padana abbia mai visto in tutta la sua esistenza.
Non posso dire che sia una vera e propria stesura omogenea quella che otterrai applicando questo prodotto, ho visto che internet propone dei rossetti di colori alternativi tra i quali spicca un perfetto e coprente bianco ghiaccio, questo burrocacao è si tremendamente e drammaticamente bianco ma non del tutto uniforme, e questo inevitabilmente porta a creare delle strisciate sulle labbra più o meno marcate, che lo rendono poco portabile anche se sei del team Vinavil.
E’ stratificabile, e per stratificabile intendo che con una passata la labbra sono bianche, con due sono color gesso liquido, con tre devi mettere gli occhiali polarizzati per guardarti allo specchio e non bruciarti le retine.

Ho provato tutte le tecniche possibili per applicarlo :

  • direttamente dallo stick = al posto delle labbra, gue gamberoni infarinati neanche troppo bene;
  • direttamente dallo stick con successivo massaggio coi polpastrelli = si colorano anche i polpastrelli 😐 in un certo senso il bianco si uniforma vagamente, ma per quanto tu possa massaggiare, sempre con le labbra bianchissime ti ritrovi;
  • prelevando il balsamo dallo stick con le dita = si può dosare in maniera migliore la quantità da applicare, pochi milligrammi sbiancano comunque, ma sono più gestibili massaggiando con un po’ di insistenza e pazienza;
  • prelevando il balsamo dallo stick con un pennello = no, veramente no, una applicazione che inizeresti oggi e durerebbe verso l’infinito e oltre.

Per puro spirito di bontà credo di poter dire che pochi microgrammi di prodotto sul polpastrello, una volta applicati sulle labbra picchiettando un po’, diventano un alone bianco lattiginoso opaco che non è male come base rossetto, sia per alleggerire qualche tonalità molto intensa, che per aggiungere un tocco di protezione solare al tuo make up abituale.

E’ un prodotto che si assorbe piuttosto lentamente diventando opaco e rimanendo (ovviamente) bianco, sicchè per eliminarlo completamente serve grattarlo via con un asciugamano, delle salviette umidificate, uno struccante o una buona smerigliatrice.
Tra le altre cose, non l’ho trovato neppure così confortevole ed idratante, cosa che almeno mi avrebbe permesso di usarlo la sera come trattamento intensivo, nonostante abbia una texture cremoso-pastosa, sembra rimanere in superficie senza offrire un intenso nutrimento alle labbra, così come invece accadeva molto piacevolmente con il burrocacao alla menta del marchio.

A dirla tutta, considerando l’INCI, sinceramente avevo buone aspettative circa questo prodotto :

Cera alba*, theobroma cacao seed butter fair trade*, cocos nucifera oil*, ricinus communis seed oil*, vanilla flavor*, helianthus annuus seed oil*, persea gratissima oil*, mixed tocopherols, mentha piperita essenzial oil*, calophyllum inophyllum oil*, hippophae rhamnoides fruit oil*, calendula officinalis extract*. (*= da agricoltura biologica)

C’è una quantità astronomica di cera d’api (cera alba), che potrebbe in parte spiegare per quale motivo mi pare che questo burrocacao non riesca a superare la barriera del nutrimento, seguita poi da burro di cacao (theobroma cacao seed butter), oli di cocco, ricino, girasole e avocado in rapida sequenza (cocos nucifera oil, ricinus communis seed oil, helianthus annuus seed oil, persea gratissima oil), ma nella formulazione non si sono risparmiati neppure la presenza di oli preziosissimi come quello di tamanu e olivello spinoso (calophyllum inophyllum oil, hippophae rhamnoides fruit oil) mixati ad arte con calendula (calendula officinalis extract), olio essenziale di menta e aroma di vaniglia (mentha piperita essenzial oil, vanilla flavor).
Effettivamente la fragranza è adorabile, oserei dire che è quasi l’unico punto a favore di questo stick, intensa, rinfrescante e balsamica menta con la presenza dolce di un tocco di vaniglia per nulla stucchevole, un mix che non ti aspetti e sa sorprendere.

Nell’etichetta è segnalato anche che è presente l’8,7% di ossido di zinco (zinc oxide), la cui funzione è proprio quella di essere un filtro solare che protegge dai raggi UVA e UVB, ma non riesco ad individuarlo nell’INCI, vuoi vedere che lo hanno inserito nel mixed tocopherols? Nessuno potrà mai dirlo probabilmente, ma di sicuro è presente in una quantità sufficiente da renderti le labbra talmente bianche da sembrare intonacate.

Attualmente è in offerta al prezzo di 7,65 € anzichè 9,00 € per 4,25 gr di prodotto, come d’abitudine lo puoi acquistare schiacciando QUI se te ne frega il giusto di come appari perchè la protezione è più importante delle chiacchiere (ed in questo caso, hai tutta la mia profonda stima).
Io l’ho smaltito applicandolo sui nei delle braccia quando sono in auto, per evitare di prendere fuoco a causa del sole irradiato a mille dai vetri, tra l’altro sulla pelle l’infido mica è bianco! Anzi devo dire che si assorbe piuttosto bene senza lasciare scie o patine chiare….

E per questo un po’ ti odio stick della malora, hai tradito le mie labbra e ora sono tristissime, ma hai tutto il sostegno delle mie braccia.

Essendo un prodotto già in offerta non è scontabile ulteriormente, ma il codice UNTHEPERTE è sempre e comunque valido sui prodotti a prezzo pieno esclusi i marchi segnalati, utilizzalo per i tuoi acquisti così con i guadagni generati dall’affiliazione potrò comprare l’intera azienda 100% PURE e posizionarmi con le braccia sui fianchi a lanciare occhiatacce accusatorie, con sdegno, ai burrocacao sbiancanti.

Che cosa ne pensi dei prodotti solari per le labbra, me ne consigli qualcuno in particolare? Li utilizzi anche tu o ti limiti alla protezione solare per la pelle?

Ciao, grazie!
Francesca


Rispondi a elisabettafvg Annulla risposta

4 commenti su “Stick labbra SPF 15 : 100% PURE

  • Stick labbra SPF 15 : 100% PURE elisabettafvg

    Io ne ho uno che gira e rigira in borsa (quindi hai già capito quaaanto lo uso) : non so se posso citare la marca…è quello BELLO 😉 Protezione 30, confezione arancione, tappo liscio, ad incastro (clik), già scheggiato causa caduta accidentale (o quasi) lo tengo in borsa giusto per le emergenze. E’ “duro” da stendere, a differenza della versione normale blu, devo applicarlo più e più volte perchè non ammorbidisce bene, non mi piace l’aroma … una cosa positiva? Non mi fa le labbra bianche come il tuo.
    Ho provato anche uno di B.V. , profumo, ingredienti,ok, ma come “stiro” non ci siamo. Chissà, sarà un problema delle mie labbra, a sto punto.
    Rimango fedele al Blu o Azzurro della marca Bella o di quella simile. Baci.

    • Stick labbra SPF 15 : 100% PURE Francesca L'autore dell'articolo

      Io è da parecchi anni ormai che non uso più prodotti che contengono siliconi e paraffina, soprattutto sulle labbra che mi danno immediatamente segnali se ci sono ingredienti sospetti, non ho il tempo di applicare che dopo qualche minuto inizio a percepire una sensazione di secchezza, come se mi tirasse la pelle, si insomma diciamo che SONO PROPRIO COSTRETTA A COMPRARNE TANTI DI BIO 😀
      A parte gli scherzi conosco quella triste percezione che si prova di fronte ad un prodotto che proprio è orribile ma non hai cuore di sprecare buttando via…Io però ti consiglierei di provare il “real balm” di Antos, è uno stick con la stessa forma del “bello” ma degli ottimi ingredienti, ha una consistenza perfetta nè troppo morbida nè troppo dura da stendere, non è molto lucido se applicato in piccole quantità quindi ottimo anche per i maschi più maschi, in più profuma di wafer alla vaniglia, veramente irresistibile 😉

  • Stick labbra SPF 15 : 100% PURE ClaudiaVampireFlower

    In molti punti della recensione ho messo da parte il dispiacere per l’infelice esperienza perché mi sono ammazzata dal ridere xD . Comunque io ancora non mi sono avventurata su questi prodotti, però calcola che io sono una di quelle che va al mare col gloss!

    • Stick labbra SPF 15 : 100% PURE Francesca L'autore dell'articolo

      Capisco la necessità di proteggersi, ma ci mancherebbe, però che caspita le labbra cadaveriche anche no grazie…. 😐