Perd(INCI)bacco!

Perd(INCI)bacco! 2


Alcuni mesi fa, surfando su internet alla ricerca di conforto nel vedere distese di burrocacao a perdita d’occhio, mi sono imbattuta in un marchio nuovo e strano che mai avevo sentito prima : BIONE.

Ora, se Bio è buono, BIONE deve essere essere una roba stratosferica visto che dal nome sembra suo fratello maggiore, no?

Piccola Francesca Curiosa ha cercato, cercato, cercato, cercato, cercato e cercato ma non è riuscita a trovare una benemerita cippa in merito a questo specifico marchio; anzi ad onor del vero ho letto un po’ di sfuggita un articolo che parlava di un paio di creme dove ho potuto sbirciare gli INCI che non mi sono sembrati malaccio, purtroppo nella mia emerita pirlaggine ho dimenticato di segnarmi la fonte e quindi non riuscirò mai più a trovare le informazioni in questione.

Me tapina.

Ad ogni modo, un sito che distribuisce questo marchio in Italia c’è e credo sia noto ai più, io faccio parte dei meno a quanto pare visto che ne ignoravo beatamente l’esistenza, sto parlando di Notino che per motivi di cui non starò a discutere, nella mia mente è stato ribattezzato TREMOTINO.

Sai che non sono una persona estremista bio, faccio attenzione ad alcune cose in particolare a cui sono sensibile ed intollerante, ma non sono decisamente nella posizione di potermi permettere solo ed esclusivamente il più sfrenato lusso certificato bio, anche perchè non mi piace l’idea che la scelta di prodotti con ingredienti attivi vegetali o comunque bio, debba essere un miraggio esclusivamente legato ad una questione economica, motivo per cui talvolta per necessità o curiosità, mi capita di approcciare con interesse delle buone alternative che abbiano caratteristiche tali da renderle un tentativo accettabile.
Ed i prodotti Bione hanno formati veramente enormi, ma anche prezzi più che contenuti, cosa che mi ha spinta a voler fare almeno qualche prova.

La prima cosa ORRIBILE (si caro Tremotino, ho scritto proprio orribile!) è il fatto che su quel sito non sia indicato il benchè minimo straccio di INCI.

No dico, ma scherziamo?
Capisco che mettersi a scrivere ogni singola lista di ingredienti sia decisamente un lavoraccio, ma sarebbe stata sufficiente una foto del retro delle etichette, per poter permettere a noi poveri mortali di consultare la composizione, e poter scegliere con tranquillità.

Questo è un problema che personalmente non posso sottovalutare, ed è anche la motivazione principale per cui scrivo questo articolo dove non troverai specifiche opinioni sui prodotti, è oggettivamente troppo presto per farlo, ma ti riporto invece tutti i singoli INCI dei prodotti che ho acquistato, sperando che possano essere d’aiuto a chi è curioso di provare qualcosa ma non si fida di acquistare a scatola chiusa.

Anche perchè la seconda cosa che non ho particolarmente apprezzato di quel sito, è il fatto che tra i prodotti considerati “bio e naturali”, ci sia una sfilza di cosmetici corpo e capelli talmente pieni di siliconi e compagnia cantando, che dovrebbero essere venduti in questo formato :

Fonte

E’ vero che si tratta di una sorta di gigantesca profumeria che tratta moltissimi marchi famosi, e la cui priorità non sono di certo quelli del comparto green, ma non amo molto questo genere di scelte che reputo essere un po’ troppo al limite, chi ha un minimo di conoscenza dei prodotti magari individua con facilità i marchi o cerca di informarsi sugli INCI, ma chi invece acquista con fiducia affidandosi al fatto che sta navigando nelle pagine “bio e naturale“?

Mah, forse sarò esagerata io, ma apprezzo moltissimo quando c’è chiarezza.

E l’indicazione degli inci.

Ed evitare la fiera della plastica.

Oh yessa, ci sono tanti di quei metri di pluriball attorno alle confezioni che, credimi, mi sarei potuta spedire in Australia per posta e sarei arrivata integra e senza la minima ammaccatura. Quanto rimpiango le care vecchie ed ecologiche chips biodegradabili, non puoi davvero immaginarlo.

Ad ogni modo, iniziamo con slancio a INCIare a manetta partendo dai prodotti per il viso, tra i quali spuntano (per puro caso) anche due burrocacao :

Le foto non sono il massimo è vero, ma penso che tu non sia abituata così bene con quelle precedenti che puoi trovare qui da me, dunque soprassediamo.

Focalizza soprattutto le foto ed i formati perchè (altra cosa terrificante) NON ESISTE UNA STRAMALEDETTA TRADUZIONE delle etichette; questi sono tutti prodotti della Repubblica Ceca ed io, faticando già con l’italiano, purtroppo non sono riuscita a beneficiare delle davvero ampie informazioni che sono indicate in ogni singolo prodotto.
All’interno del pacco è stampata una lista, formato scontrino del supermercato, dove sono indicate alcune informazioni molto basilari ed ovvie sui singoli prodotti che, secondo la mia personalissima opinione, non sono del tutto sufficienti.

Riporto ad esempio quanto indicato circa la crema rigenerante viso alla cannabis :

“Usate il prodotto regolarmente tutte le mattine per detergere la pelle del viso e del collo”

Detergere?

Vabbè…..

Stickone Labbra da 17 gr alla vitamina E BIONE (non contiene miele, ne ha solo la fragranza):

hydrogenated coconut oil, ricinus communis seed oil, cera alba, cetyl alcohol, butyrospermum parkii butter, prunus amygdalus dulcis oil, tocopherol, parfum, CI 12085.

Stick labbra alla rosa 5 gr SOAPHORIA (riporta la dicitura organic ovvero l’equivalente del nostro ecobio, e ammetto che è davvero ricco e ben formulato):

cera alba, cocos nucifera seed oil, ricinus communis seed oil, theobroma cacao, prunus armeniaca seed oil, vitis vinifera seed oil, butyrospermum parkii, rosa damascena flower extract, iron oxide.

Siero viso Q10 e acido ialuronico 40 ml BIONE (le confezioni sono diverse ed uno profuma più dell’altro, ma gli INCI sono uguali identici per entrambi, perciò lo scriverò una sola volta ma sappi che vale per tutte e due le versioni) :

aqua, ethylhexyl stearatate, glycerin, hydrogenated coconut oil, cetyl alcohol, glyceryl stearate se, stearic acid, sodium hyaluronate, butyrospermum parkii butter, ubiquinone, panthenol, carnosine, inositol, allantoin, capryloyl glycine, niacinamide, tocopherol, sodium hydroxide, xanthan gum, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer, sodium carbomer, parfum, sorbitan caprylate, phenoxyethanol.

Crema idratante e rigenerante viso alla cannabis 51 ml BIONE :

aqua, ethylhexyl stearate, hydrogenated coconut oil, cetyl alcohol, glycerin, glyceryl stearate se, butyrospermum parkii butter, sorbitan caprylate, stearic acid, allantoin, panthenol, xanthan gum, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer, carbomer, parfum, sodium hydroxide, tocopherol, sodium carbomer, capryloyl glycine, phenoxyethanol, cannabis sativa seed oil, cannabis sativa leaf extract, ethylhexylglycerin, inositol, parfum.

Tonico/struccante viso occhi alla canapa 255 ml BIONE (non credo sia inteso come un vero e proprio tonico in stile idrolato per capirci, ma più come una sorta di micellare da sciacquare):

aqua, alcohol denat., glycerin, sodium cocoyl glutamate, allantoin, inositol, panthenol, phenoxyethanol, cellulose gum, parfum, cannabis sativa leaf extract, sorbitan caprylate, lactic acid.

Scrub viso/corpo antiacne al teatree e mentolo 200 gr BIONE (ha una profumazione molto intensa e gradevole con una consistenza cremosa e granuli fini ma ben percepiti sulla pelle, perfetti per chi ama una sensazione di profonda pulizia sul viso, per il corpo io lo considero troppo gentile, ma questo è molto soggettivo):

silica, aqua, sodium C14-16 olefin sulfonate, titanium dioxide, glycerin, xanthan gum, sodium carbomer, phenoxyethanol, parfum, CI 42051, menthol, melaleuca alternifolia leaf oil, sorbitan caprylate.

Passiamo ora invece ai prodotti dedicati ai capelli :

Sempre con le foto dalla pendenza mista 😀

Shampoo keratina/pantenolo al cocco 260 ml BIONE (profuma di pinacolada, un mix tropicale di ananas e cocco, perciò se speri nel puro cocco decisamente rimarrai delusa) :

aqua, sodium C14-16 olefin sulfonate, cocamine oxide, cocamidopropyl betaine, lauryl glucoside, lactic acid, parfum, lecithin, cocos nucifera oil, hydrolized keratin, allantoin, panthenol, phenoxyethanol, styrene acrylates copolymer.

Balsamo/trattamento spray leave-in rigenerante alla keratina 260 ml BIONE (comodo il formato ed ottimo il fatto che sia una sorta di micro-spray che si distribuisce egregiamente senza sparare in un unico punto in stile spada laser) :

aqua, alcohol denat., hydrolyzed keratin, cetrimonium chloride, parfum, triticum vultare germ oil, lactic acid, panthenol, phenoxyethanol, acetyl cysteine.

Siero rigenerante e stimolante della crescita keratina + caffeina 215 ml BIONE (un bel boccione enorme con un pratico e molto sottile beccuccio dosatore anti-spreco):

aqua, alcohol denat., capryloyl glycine, caffeine, adenosine, taurine, panthenol, arginine, niacinamide, acetyl tyrosine, biotin, phenoxyethanol, fructose, inositol, sorbitan caprylate, hydrolyzed keratin, pisum sativum sprout extract, sodium benzoate, parfum.

Balsamo/trattamento spray leave-in stimolante alla keratina e caffeina 260 ml BIONE :

aqua, alcohol denat., hydrolyzed keratin, acetyl cysteine, panthenol, lactic acid, parfum, caramel, phenoxyethanol, cetrimonium chloride, lecithin, macadamia ternifolia seed oil, caffeine, quaternium-87, triticum vulgare germ oil.

E chiudiamo poi con i prodotti dedicati al corpo :

Parto con il balsamo dopo barba/rasatura, l’ho inserito nella sezione corpo per sviare dal fatto che ho i baffi e non solo….

Balsamo dopobarba mentolo e cannabis 200 ml BIONE (profuma di maschio selvaggio, è un gel freschissimo a rapido assorbimento con una fragranza davvero intensa) :

aqua, alcohol denat., parfum, athylhexyl stearate, glycerin, allantoin, panthenol, cannabis sativa leaf extract, phenoxyethanol, inositol, sorbitan caprylate, niacinamide, menthol, carnosine, tocopherol, argania spinosa kernel oil, xanthan gum, cannabis sativa seed oil, sodium carbomer, ubiquinone, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer.

Saponetta alla verbena e limone 100 gr LE PETIT OLIVIER (decisamente non il massimo come composizione, per me si salva non contenendo il temuto sodium tallowate, in compenso ha una fragranza energizzante che è pazzesca) :

sodium palmate, sodium palm kernelate, aqua, parfum, olea europaea fruit oil, palm acid, palm kernel acid, verbena officinalis extract, citrus limon fruit extract, glycerin, propylene grycol, sodium chloride, potassium sorbate, sodium benzoate, tetrasodium EDTA, tetrasodium etidronate, citric acid, CI 19140, CI 77288, citral, limonene, geraniol, citronellol, linalool.

Crema corpo ultra delicata al cioccolato 500 ml BIONE (leggera sulla pelle, si assorbe in fretta e forse non è il massimo per le pelli incredibilmente secche, il profumo è goloso e duraturo come dei pasticcini glassati al cioccolato) :

aqua, hydrogenated coconut oil, ethylhexyl stearate, glycerin, glyceryl stearate se, cetyl alcohol, stearic acid, tocopherol, panthenol, allantoin, xanthan gum, phenoxyethanol, sodium hydroxide, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer, sorbitan caprylate, butyrospermum parkii butter, theobroma cacao seed powder, theobroma cacao seed butter, lecithin, cooper gluconate, magnesium aspartate, calcium aspartate, parfum.

Crema rigenerante mani cannabis 205 ml BIONE (un vero tubone per essere una crema mani, consistenza piacevole tipo sorbetto che si assorbe con facilità, il profumo è delicato ed erboso con una nota agrumata) :

aqua, hydrogenated coconut oil, glyceryl stearate se, ethylhexyl stearate, stearic acid, cetyl alcohol, glycerin, cannabis sativa seed oil, butyrospermum parkii, panthenol, inositol, allantoin, tocopherol, xanthan gum, cannabis sativa leaf extract, sodium hydroxide, sodium carbomer, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer, sorbitan caprylate, parfum, phenoxyethanol, potassium sorbate.

Crema/gel per massaggi corpo all’arnica, cannabis e ippocastano 300 ml BIONE (enorme anche lei, è un emulgel ovvero una texture a metà tra una emulsione ed un gel davvero interessante per i massaggi e non unge la pelle, la profumazione alla canfora, mentolo ed eucalipto è qualcosa di pazzesco, se ami le fragranze intensamente balsamiche sarà il tuo nuovo amore) :

aqua, glycerin, methyl salicylate, ethylhexyl stearate, menthol, camphor, butyrospermum parkii butter, aesculus hipocastanum extract, eucalyptus leaf extract, panthenol, arnica montana extract, allantoin, tocopherol, xanthan gum, sodium hydroxide, sodium hyaluronate, carbomer, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer, symphytum officinale root extract, parfum, phenoxyethanol, dimethyl sulfone, rosmarinus officinalis extract, boswellia serrata extract, cannabis sativa seed oil, alcohol denat., cannabis sativa leaf extract.

Crema piedi bromelina, cannabis e triethyl citrate per levigare ispessimenti e prevenire la proliferazione di batteri 260 ml BIONE (un intenso effetto rinfrescante, protettivo e deodorante grazie al balsamico profumo) :

aqua, triethyl citrate, cetyl alcohol, ethylhexyl stearate, parfum, allantoin, glycerin, bromelain, menthol, pantheonol, cannabis sativa leaf extract, sodium carbomer, xanthan gum, acrylates/vinyl isodecanoate crosspolymer, sodium hydroxide, sorbitan caprylate, ethylhexylglycerin.

Balsamo/trattamento intensivo per eliminare gli ispessimenti dei piedi 150 ml BIONE (funziona come alcune maschere piedi vendute con dei “calzini” in plastica, agendo a lungo sulle zone secche e andando ad eliminare gli ispessimenti della pelle, tipo muta dei serpenti) :

hydrogenated coconut oil, ricinus communis seed oil , beeswax, salicylic acid, argania spinosa kernel oil, tocopherol, parfum, laureth-4.

E con questo, io avrei finito.

Non sono stata a fare un’analisi di ogni singola lista di ingredienti, non sono decisamente la persona più competente per farlo questo è evidente, inoltre facendo delle ricerche come generalmente succede negli articoli in cui condivido delle opinioni, ci avrei messo mille mila anni.

Penso sia abbastanza evidente che non siamo di fronte a prodotti a base di rugiada e fili d’erba, ci sono burri, olii ed estratti vegetali ma in ogni caso sono presenti a vario titolo anche componenti di sintesi, inoltre molti prodotti contengono alcol denaturato che, proprio di recente, è tornato a popolare i salotti social essendo un ingrediente che si può trovare anche in marchi certificati ecobio splendidi e splendenti, ma soprattutto decisamente più cari dei nostri “cosmetici popolari” a marchio Bione, cosa che mi impone di farmi delle domande serie su cosa possa essere realmente dannoso, e cosa invece debba diventare solo un “senza….” in etichetta per giustificare qualche prezzo gonfiato.

Avendo acquistato praticamente sulla fiducia senza di fatto sapere bene cosa mi sarei portata a casa, posso dire di non essere delusa dai prodotti, gli INCI secondo le mie esigenze sono accettabili e per quel poco che ho potuto provare mi sembra possano promettere bene, pur avendo ben chiaro che non stiamo parlando di magia in flacone e che le aspettative che ho sono medie, diciamo da prodotto destinato all’uso quotidiano senza pretese stellari.

Scrivendo lettera su lettera di queste impronunciabili parole su google traduttore, ho tentato di reperire quante più informazioni possibili da etichette e sito del produttore, ha una certificazione “to vegans friendly” che garantisce l’utilizzo di estratti vegetali o sintetici che riproducono le peculiarità di quelli altrimenti animali.
Ritengo che la cera d’api sia considerata (concedimi il termine) passabile nonostante di fatto sia un prodotto animale, perchè per la raccolta non vengono eliminate le api e non le si priva del nutrimento, cosa che penso abbia spinto l’azienda ad avere una linea con tanto di api in bella vista sull’etichetta, ma senza aver inserito miele/propoli o pappa reale nelle formulazioni (vedi l’INCI del burrocacao come esempio).

Sappiamo bene che l’INCI è l’unica discriminante che dovrebbe far propendere per la scelta di un prodotto rispetto ad un altro, in barba alle campagne pubblicitarie, ai social, alle influencer stagionali, aviarie e non, per questo ho pensato che potesse essere utile diffondere le composizioni dei singoli cosmetici, così ora la scelta è solo tua.

Ho usato anche un miliardo e più tag per cercare di rendere questo articolo il più possibile raggiungibile da chi cerca informazioni, sperando che ci metta meno ere geologiche a raccattare mezza informazione, come è capitato invece a me 😐

E tu lo conoscevi già Bione? Hai provato qualche suo prodotto o ti ispira testarne qualcuno in particolare?

A presto, ciao!
Francesca


Rispondi a elisabettafvg Annulla risposta

2 commenti su “Perd(INCI)bacco!

  • Perd(INCI)bacco! elisabettafvg

    Dai tuoi commenti sembrano che diano degli buoni risultati. Partendo dall’idea di non fossilizzarmi su una sola marca, diciamo vado a rotazione (ecco tranne per la Tinta dei capelli! 🙂 ) provo a vedere se trovo questa marca nei beauty negozi. La marca non serve che me la segni … BIONE. Comunque cara Francesca se non ti trovi bene, vieni a BIB – BIONE che è meglio !!! 🙂 Bai bai.

    • Perd(INCI)bacco! Francesca L'autore dell'articolo

      Bibione è la prima cosa a cui ho pensato anche io quando li ho visti 😀
      Comunque hai ragione, nonostante i prezzi piccoli mi stanno dando ottime soddisfazioni, credo siano dei perfetti prodotti con inci “accettabile” da supermercato, sarebbe una favola trovarli sugli scaffali evitando i mille km di plastica con cui li avvolge il sito che li spedisce 😐