Olio viso e corpo biologico "Good on You" : NAISSANCE

Olio viso e corpo biologico “Good on You” : NAISSANCE


Credo sia opportuno, prima di dire qualsiasi altra cosa, prenderci un minuto di raccoglimento per ammirare ed apprezzare adeguatamente la delizia e cura del dettaglio di questo graziosissimo campioncino :

Altro che bustine di plastica che una volta aperte devi usare tutte in una volta, e non riesci mai a dosare correttamente!
La scatolina in cartoncino è riccamente decorata con un motivo floreale un po’ hippie anni ’60 che mi piace veramente un sacco, ma il meglio è custodito al suo interno dove puoi trovare una mini boccetta in vetro, corredata di contagocce con pipetta sempre in vetro e parte finale in gomma lucida davvero di ottima qualità.

Ammetto che è difficile riuscire a farsi una idea reale di come si comporta un prodotto solamente da un campioncino, non per niente piccola Francesca è talmente saggia che ha una rubrica dedicata proprio a questo ovvero opinioni a caldo, ma in questo caso mai frase fu più azzeccata di un gran classico come “c’è campioncino, e campioncino“.
3 ml di crema corpo quanta superficie possono coprire, un polso e metà braccio? Un quarto di coscia? Effettivamente il massimo che potresti ottenere con un campioncino del genere può essere una idea della fragranza e a grandi linee la rapidità di assorbimento, ma con gli oli è tutta un’altra storia, specialmente quelli compositi e particolarmente ricchi.

E quest’olio di Naissance è decisamente formulato senza lesinare sugli ingredienti.

Qui sul blog è un marchio mai approdato prima ma per me non è del tutto sconosciuto, ho acquistato infatti tempo fa degli oli essenziali di cui ho pubblicato una foto su Instagram, nello specifico ho scelto arancio dolce ed eucalipto e sinceramente mi sono entrambi piaciuti davvero molto ma non avevo elementi sufficienti per poterne scrivere un articolo.
Tornando invece al nostro prezioso olio, la confezione full size da 50 ml è disponibile nel loro SITO al prezzo di 24.99 €, ma Naissance è disponibile e facilmente acquistabile anche sulla piattaforma Amazon dove puoi trovare sia i loro kit per autoproduzione cosmetica, che una vasta gamma di materie prime come oli vegetali, burri ed oli essenziali oltre a cosmetici già pronti all’uso.

Good on You non è solo il nome che è stato selezionato ad arte per questo prodotto, ma è anche la filosofia che ha spinto l’azienda a selezionare una squadra di oli 100% biologici di grande qualità  non solo per la tua pelle, ma anche e soprattutto per l’ambiente.
Il metodo di produzione bio ha iniziato a far leva sulla coscienza dei consumatori più attenti ormai da qualche anno, difficile riuscire a scindere chi propone prodotti di questo genere perchè è realmente bio-logico farlo, rispetto a chi ha scoperto più ampi margini di guadagno, c’è da dire che la realtà familiare di Naissance, gli imballaggi ridotti e riciclabili, e soprattutto grandi formati a prezzi decisamente democratici, mi fanno pensare che la scelta in questo caso, sia davvero dettata da una buona dose di etica e vero rispetto per l’ambiente.

Visto che ho tirato in ballo subito la ricchezza dell’INCI, penso sia carino concedergli immediatamente lo spazio che merita :

Prunus armeniaca kernel oil, simmondsia chinensis seed oil, rosa canina fruit oil, moringa oleifera seed oil, triticum vulgare germ oil, plukenetia volubilis seed oil, opuntia ficus-indica seed oil, hippophae rhamnoides fruit oil, citrus nobilis peel oil, boswellia serrata oil, citrus aurantium bergamia fruit oil, citrus medica limonum peel oil, pelargonium graveolens flower oil, citrus aurantium flower oil, helichrysum italicum flower oil, tocopherol.

La primissima cosa che mi viene in mente come importante da segnalare, è relativa al colore caldo e confortante come un raggio di sole, ambrato come il miele e vitaminico come una spremuta d’arancia che questo prodotto ha : non è determinato da coloranti, lo puoi vedere anche tu dall’INCI perchè non ne sono contenuti di nessun genere, nemmeno quelli considerati “naturali”.
Gli oli in genere hanno spesso una colorazione paglierina la cui intensità varia in funzione della tipologia e provenienza, in questo caso la tonalità aranciata così intensa ed accesa è sicuramente da associare alla presenza dell’olivello spinoso (hippophae rhamnoides fruit oil), i cui frutti giallo-arancio sono la parte della pianta utilizzata per estrarne questo preziosissimo olio nutriente, elasticizzante e ricco di antiossidanti che lo rendono un perfetto prodotto rigenerante ed anti-age.

Certo non è da solo, la formulazione infatti si apre con l’olio di albicocca (Prunus armeniaca kernel oil) utile per stimolare le cellule ad essere sempre felici e vitali, seguito poi dall’olio/cera di jojoba apprezzato per le sue qualità lenitive e per la sua capacità di essere assorbito dalla pelle senza risultare eccessivamente untuoso.
Ma non è mica finita qui perchè in rapida successione possiamo trovare infatti gli oli di rosa canina (rosa canina fruit oil), moringa (moringa oleifera seed oil) considerata da molti una sorta di super alimento dalle mille e una proprietà che si vanno a sommare a quelle del campo cosmetico, germe di grano (triticum vulgare germ oil) e fico d’india (opuntia ficus-indica seed oil), un vero esercito di elementi che stimolano il rinnovamento cellulare, contrastano l’invecchiamento e che riescono ad essere gentili anche con la pelle delicata e sensibile.

Chiaramente ad ingredienti così preziosi, non si poteva di certo associare a casaccio una profumazione di sintesi, ti pare?
E infatti c’è una interessante e piuttosto vasta presenza di oli essenziali, le cui concentratissime proprietà sono racchiuse in profumate gocce (da usare con parsimonia ed attenzione, lo dico così come informazione non richiesta ma importante per evitare reazioni allergiche anche di notevole entità), ad aprire le danze c’è il mandarino (citrus nobilis peel oil), successivamente possiamo trovare l’incenso (boswellia serrata oil), il bergamotto (citrus aurantium bergamia fruit oil), il limone (citrus medica limonum peel oil), il geranio (pelargonium graveolens flower oil), l’arancio (citrus aurantium flower oil) ed infine l’elicriso (helichrysum italicum flower oil).

E’ indiscutibilmente un prodotto molto ricco di attivi dal profumo piacevole e per nulla sfacciato, vista la massiccia presenza di oli essenziali temevo che avrebbero preso il sopravvento facendo un po’ a pugni l’uno con l’altro, invece devo ammettere che la forte componente principale con le sue note tipicamente oleose derivate dal mix di ingredienti caratterizzanti, viene smorzata ed arricchita da una fragranza agrumata e leggermente dolce, con un fondo appena accennato di note legnose e speziate che, secondo il mio naso, è davvero molto gradevole.

Oltre alla fragranza che, almeno per quanto mi riguarda, è assolutamente promossa a pieni voti, una menzione con applauso è da assegnare senza dubbio alcuno alla piacevolezza nell’utilizzo, basta un lieve massaggio su pelle umida perchè questo olio venga assorbito completamente senza lasciare quella fastidiosa sensazione di pesantezza ed untuosità.
Come sempre, questa facilità di assorbimento è direttamente proporzionale alla quantità che ti riversi addosso, sarà molto difficile che sia così rapido far penetrare il prodotto se ti ci fai la doccia…
Non escludo che tu ti stia chiedendo come diavolo sia possibile che io abbia provato questa mini boccettina sul corpo, considerando la mia estensione totale, e in effetti è stata una domanda che mi sono posta pure io quando ho iniziato a pensare come e dove avrei potuto utilizzare questo dorato olio.
Alla fine ho deciso che la scelta migliore sarebbe stata quello di dedicarlo al viso, ci sono moltissimi oli con specifica funzione antietà, rigenerante e stimolante quindi alla fine si è trattato di una soluzione quasi obbligata sia per poterlo sfruttare per più di una applicazione, sia per poterne trarre i maggiori benefici.
Io ho una pelle mista, cosa che in linea generale non è così affine ai prodotti così ricchi, ma esiste una parte di me che ama il rischio ed è tra l’altro una parte molto amica di quella che detesta sentirsi chiamare “signora” e cerca di prendere a cazzotti dall’interno le rughe, questa è stata la spinta giusta per buttarmi ed iniziare ad usarlo senza macchia e senza paura proprio sul viso.

E devo dire che mi è durato anche parecchio perchè con 3 gocce copri interamente viso e collo, questo mi fa pensare che probabilmente 50 ml siano una quantità molto generosa se decidi di dedicarlo a questo specifico utilizzo, per il corpo invece dipende sempre dall’ampiezza della zona da trattare.
I vari step che ho attuato io sono piuttosto basici:

  • detergere
  • tamponare eccesso di acqua
  • vaporizzare idrolato
  • massaggiare olio su viso

per valutare appieno le qualità e gli effetti del prodotto, non ho usato nient’altro ad eccezione dell’idrolato per avere una componente umida sulla quale andare ad applicare l’olio, niente sieri o creme di altro genere che avrebbero potuto influire sulla mia opinione finale.

Temendo possibili ritorsioni legate a sversamenti inauditi di sebo, ho preferito scegliere la sera come momento ideale per l’applicazione, così da poter eventualmente correre ai ripari il mattino dopo con una approfondita pulizia.
Contro ogni mia previsione, non mi sono affatto risvegliata in un letto di unto ma, contrariamente alle mie più nefaste previsioni, mi sono ritrovata sempre con la mia solita tremenda faccia, ma combinata stavolta con una pelle piacevolmente morbida, un incarnato radioso e una sensazione di elasticità e nutrimento che raramente sono riuscita a percepire in maniera così profonda con altri prodotti.

Complice probabilmente anche la rinnovata sete di nutrimento che la mia pella mista sente nella stagione fredda, ho apprezzato ancora maggiormente questo trattamento sul viso che secondo me può essere utilizzato anche solo localmente, magari dove inizia a fare la sua comparsa qualche linea d’espressione che vuoi provare a tenere a bada con la potenza degli estratti naturali.
Nonostante la ricchezza della componente oleosa e la presenza di vari oli essenziali, non ho mai avuto problemi di arrossamenti, irritazioni o imperfezioni (certo, escluse quelle che avevo anche prima di usarlo….).

Ho voluto fare un test anche su una porzione diversa di pelle, giusto per poter avere un termine di paragone di come potenzialmente potrebbe agire sul corpo, avendo sempre a disposizione una boccetta impensabile da applicare sulle mie immense vastità corporali, ho ritenuto che sarebbe stato ugualmente utile provare sulle mani che sono sempre di pelle, ma hanno una dimensione più accettabile.
Due gocce, una sul dorso di ogni mano, sono più che sufficienti per poter ristorare anche la pelle stressata dal freddo, dall’utilizzo di detergenti aggressivi o per i frequenti lavaggi, se la situazione è particolarmente critica io ti consiglio di provare con due gocce per ogni mano e di indossare poi dei guanti in cotone, così eviterai di lasciare impronte ovunque che manco i RIS di Parma, e concederai alla pelle il tempo necessario per beneficiare appieno dei tanti preziosissimi ingredienti di cui è composto questo prodotto.
E’ opportuno sempre lavorare l’olio sulla pelle umida, sia per poterlo distribuire a dovere ma anche e soprattutto per evitare di impoverirla del proprio sebo ottenendo l’effetto contrario, anche per le mani puoi usare un idrolato al posto della semplice acqua, personalmente io ho scelto quello alla camomilla che mi ha aiutata anche a lenire il rossore.

Rispetto al viso, sulle mani ho notato un accenno di lucidità sui palmi anche se al tatto non ho mai percepito la pelle appesantita o untuosa, di certo non è un trattamento che ti consiglierei se dopo una manciata di secondi devi andare a installare i vetri delle finestre senza guanti, ecco.
La percezione su di sè della resa delle texture credo sia incredibilmente soggettiva, per quanto mi riguarda devo dire che questo prodotto è un buon compromesso fra un tocco semi-asciutto ed un trattamento intenso e prezioso.

Che altro aggiungere? Ah si, è un olio considerato sicuro anche in gravidanza, motivo che lo rende un alleato perfetto per combattere le smagliature quando sono ancora “gestibili” ovvero nella loro fase rossa, massaggiale e prenditene cura prima che sia troppo tardi!

E tu hai qualcosa da aggiungere sugli oli corpo? Ne hai qualcuno di preferito o hai provato questo e vuoi condividere la tua opinione?

A presto,
Francesca

Rispondi